Indietro
menu
Rimini

Indennità vigili. Uil - Fpl: comuni trovi alternative a decurtazione

In foto: Sulle restituzione delle indennità della polizia municipale la Uil – Fpl chiede al comune di trovare soluzioni alternative alla decurtazione delle buste paga. La posizione, peraltro comune ai sindacati, viene ribadita in una nota diffusa a due giorno dal nuovo incontro con l'amministrazione.
di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
dom 7 nov 2010 18:51 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La nota della Uil-Fpl

In merito alle vicende relative alla restituzione delle indennità da parte degli operatori della Polizia Municipale di Rimini, la Uil – Fpl ricorda che nel nuovo incontro sull’oggetto, che si svolgerà dopodomani, martedì 9 novembre, tornerà a ribadire con forza, e a difendere, la ricerca di modalità alternative alla decurtazione delle buste paga dei lavoratori.
“Sentiamo parlare già – spiega Nicoletta Perno, segretaria provinciale Uil – Fpl – del fatto che non saranno toccate le tredicesime, come se fosse una contropartita utile rispetto alla decurtazione degli stipendi. Secondo noi, e per questo lotteremo, è fondamentale continuare a confrontarci su modalità di ‘restituzione’ di queste indennità, e non su ‘contentini’ che vengono promessi. Troppo facile cavarsela così. Con l’occasione – va avanti Perno – credo sia importante che tutti ricordino una cosa che, invece, nelle dichiarazioni che abbiamo letto ultimamente spesso manca: questi lavoratori l’indennità che era stata loro corrisposta se la sono guadagnata, e non in modo semplice. Hanno svolto interventi di ordine pubblico, difesa della sicurezza di noi cittadini, contro l’abusivismo commerciale, la microcriminalità (e non solo), hanno vigilato sull’incolumità e la sicurezza stradale in qualsiasi ora del giorno e della notte. Sarebbe piaciuto – conclude Perno – che anche dal Comune qualcuno si fosse ricordato di questo. Speriamo almeno di trovare, da parte dell’Ente pubblico, martedì, idee per la risoluzione, per quanto possibile, di questa incresciosa ed ingiusta vicenda”.

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini