Indietro
domenica 25 ottobre 2020
menu
Icaro Sport

Calcio. Il Real Rimini rialza la testa: battuta la Santegidiese 2-0

In foto: Decidono il gol di Pica al quarto d'ora e l'autorete di Laezza su cross di Piccolo al 28'. Pica si ferma per un problema al polpaccio. Buon esordio di Savelli a destra in difesa. Casolla, ammonito, sarà squalificato.
di    
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
dom 28 nov 2010 16:33 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il Real Rimini ritrova il Romeo Neri e il successo sotto il diluvio. Contro la Santegidiese, presentatasi in Romagna da terza in classifica, la squadra dello squalificato Iacobelli ha corso pochissimi pericoli, chiudendo di fatto la partita nel primo tempo – si legge in una nota del Real Rimini -. Il successo, che è valso l’aggancio ai giallorossi, è maturato nella prima mezz’ora grazie alle reti di Pica da fuori area (15°) e all’autorete di Laezza su cross di Piccolo al 28°. La linea difensiva biancorossa – oggi per la prima volta in blu – ha tenuto magnificamente, anche grazie al contributo dei neoacquisti Serao e Savelli (esordiente). Uniche note stonate per il Real sono il problema al polpaccio che ha costretto Pica ad uscire e la squalifica rimediata ingenuamente da Casolla che salterà la partita con il Bojano.

IL TABELLINO
REAL RIMINI SANTEGIDIESE 2-0 (2-0)

REAL RIMINI (4-2-3-1): Verì; Savelli, Mandorlini, Serao, Cenciarini; Renzi, Di Giulio; Procopio, Piccolo, Casolla; Pica (19° st Meloni). A disp.: Temeroli, Gambini, Bolzonetti, Zarini F., Ferrani, Audino. All.: Iacobelli squalificato, in panchina Ristic .

SANTEGIDIESE (4-4-2): Di Vincenzo; Bizzarri, Lonardo (30° st Gonzales), Gabrieli, Ferrilli; Laezza, Censori, Perra, Laboragine; Casali M., Rizzi. A disp.: De Filippo, Stroffolino, Casali D., Fabrizi, Pietrucci, Storani. All.: Cappellacci.

ARBITRO: Mangino.

MARCATORI: 15° Pica, 28° Laezza (aut).

NOTE: ammoniti Lonardo (S) e Casali (S), Casolla (R); recuperi 2′ pt e 3′ st; calci d’angolo 3-3, spettatori 300 circa.

LA CRONACA
PT.
1° Colpo di testa di Casali su punizione assist di Laboragine, palla fuori.
2° Casolla si infila in area palla al piede ma viene fermato in calcio d’angolo.
8° Casolla crossa da sinistra per Pica, che di testa sfiora il vantaggio con Di Vincenzo immobile.
15° GOL REAL RIMINI: Pica da oltre 20 metri calcia col sinistro, la palla rimbalza davanti a Di Vincenzo, alzandosi e terminando in rete.
20°: trattenuta in area su Procopio non rilevata dall’arbitro.
28° GOL REAL RIMINI: Piccolo crossa da destra, Casolla pressa Laezza che beffa il suo portiere in uscita.
38°: Laezza cerca il riscatto dall’altra parte con un tiro di sinistro dalla distanza che termina un metro a lato della porta difesa da Verì.
40°: ci prova ancora Laezza, questa volta di testa, ma la palla termina sopra la traversa.
42°: Pica serve Casolla in piena area ma la conclusione del numero 11 è respinta dalla difesa

ST. 1°: alla ripresa del gioco dopo l’intervallo i protagonisti sono gli stessi dei primi 45′. Alla pioggia battente si aggiunge un vento micidiale.
5°: punizione per la Santegidiese, Laboragine conclude alto.
19°: Casali cerca il rigore nel duello con Savelli, ma l’arbitro non abbocca e lo ammonisce per simulazione. Pica (crampi ad un polpaccio) lascia il campo a Meloni.
30°: cambia anche Cappellacci, inserendo Gonzales per Lonardo, chiara scelta offensiva.
42°: Perra conclude da fuori senza inquadrare la porta.
46°: Verì si salva su un tiro cross di Rizzi con l’aiuto della traversa.

IL DOPOGARA
Non può che essere soddisfatto al fischio finale Dragutin Ristic, sostituto dello squalificato Iacobelli: “Oggi siamo stati superiori ai nostri avversari meritando di vincere. In difesa i nuovi si sono comportati bene. Savelli ha dimostrato di essere già pronto anche se fin qui aveva giocato poco”. Che il ritorno al successo della squadra sia coinciso con quello di capitan Di Giulio in mezzo al campo non è sfuggito al tecnico in seconda del Real Rimini: “Oggi il campo non era adatto alle sue caratteristiche, ma la sua presenza fa girare la squadra meglio, è innegabile. Anche a livello di collettivo – continua Ristic – i ragazzi hanno dato un buon segnale dopo gli ultimi passi falsi tenendo il ritmo fino alla fine”.

Un po’ corrucciato invece, nonostante il ritorno al gol, il bomber Ugo Pica: “Ho sentito un fastidio al polpaccio, un crampo. Nei prossimi giorni verificheremo di cosa si tratta. Oggi mi sono divertito, è stata una partita delle mie, servivano potenza e voglia di lottare. Mi sento in crescita anche se rientrare dopo un mese nel pantano di Santarcangelo prima e in quello di oggi poi, non è il massimo”. Infine un commento sul gol: “Su un campo del genere è giusto tirare da lontano. La mia conclusione dopo il rimbalzo è diventata imprendibile, il portiere non ha grandi responsabilità”.

(nella foto di Nicola Serafini, il Real Rimini festeggia il gol)