Indietro
sabato 31 ottobre 2020
menu
Icaro Sport

Basket. La T&A San Marino si assicura Mattia Reginato

In foto: Classe '90, Reginato è un prodotto dell'Accademia di Tirrenia. L'anno scorso ha vestito la maglia della Fortitudo Bologna.
di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 30 nov 2010 11:49 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La T&A comunica – in una nota – di aver raggiunto l’accordo per portare a San Marino per la stagione 2011 Mattia Reginato, giovanissimo talento che ha debuttato in Ibl due anni fa con Reggio Emilia e che l’anno scorso ha vestito la maglia della Fortitudo Bologna. Nato il 18 maggio del 1990, Reginato è uno dei prodotti dell’Accademia di Tirrenia e ha dimostrato tutto il suo valore già all’avvio della sua ancor breve carriera. Il caso e le combinazioni di calendario hanno voluto che il debutto nella massima serie del baseball italiano, Reginato lo facesse proprio con la T&A allora campione d’Italia nella primavera del 2009. E cosa è accaduto? Fuoricampo.

I numeri del primo anno con Reggio Emilia in Ibl1 dicono che al piatto il neo sammarinese ci è andato 148 volte con 34 valide (230 la media), mettendo a segno 6 doppi e 3 fuoricampo con 21
punti battuti a casa. Ottime anche le medie difensive come catcher e come esterno.

Solo 56 apparizioni al piatto (con 10 valide) invece l’anno scorso in regular season per Mattia, che a causa di un infortunio non ha potuto proseguire per intero nel percorso di crescita personale che ora riprende da San Marino.

Con la maglia della Nazionale italiana a livello giovanile è ormai un habitué e il picco lo ha trovato nella vittoria all’Europeo Juniores in Olanda.

Mattia, come è nata la sua passione per il baseball?
«Alle elementari a dieci anni. A scuola è venuto a spiegare baseball quello che poi fu il mio primo
allenatore, Mimmo Di Liborio. Una persona veramente importante per me. Poi ho avuto la fortuna di entrare nel giro della Nazionale e adesso ho grandi stimoli per fare sempre meglio».

Cosa le ha fatto scegliere San Marino?
«Il fatto che la T&A si sia interessata a me mi ha reso orgoglioso, in più ho sentito tanta fiducia
da parte di tutti e la scelta è stata una conseguenza. San Marino è un’ottima squadra, con un’eccellente società alle spalle e uno staff tecnico di gran livello».

Come si immagina questa T&A?
«Beh, era già un’ottima squadra e adesso speriamo che cresca ancora di più. Conosco bene Jairo
Ramos per averci disputato insieme una stagione: è un giocatore completo e sono molto contento
di averlo ancora a fianco».

Quali sono i suoi obiettivi?
«Presto per dirlo, ma sicuramente fare bene a livello personale e di squadra. La scorsa è stata una stagione difficile a causa dell’infortunio e ora vorrei tornare alla grande».

Notizie correlate
di Icaro Sport   
VIDEO
di Roberto Bonfantini   
VIDEO