mercoledì 16 gennaio 2019
In foto: Oltre un terzo dei raggi solari attraversa la tela degli ombrelloni. Lo rivela una ricerca dell'università di Valencia. Ecco perché ci si scotta anche all'ombra.
di    
lettura: 1 minuto
mar 10 ago 2010 13:32 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Secondo uno studio apparso di recente sulla rivista scientifica Photochemistry and Photobiology, ben il 34 per cento degli ultravioletti oltrepassa il tessuto usato come riparo.

Per le loro misurazioni gli scienziati spagnoli hanno posizionato dei sensori per raggi UV alla base dei classici ombrelloni in tela a righe bianche e blu, alti un metro e mezzo e con una circonferenza di 80 centimetri. Sono così riusciti a rilevare che il sistema funziona alla perfezione per la luce diretta (che riesce a filtrare attraverso la tela solo in piccolissima parte, intorno al 5 per cento), mentre le radiazioni diffuse penetrano attraverso i lati, soprattutto se riflesse da neve, sabbia chiara o acqua.

«Speriamo – concludono gli autori – che questa scoperta aiuti a comprendere meglio lo sviluppo di quei tipi di cancro alla pelle che sono legati all’esposizione solare e la connessione con altre patologie cutanee».

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna