lunedì 23 settembre 2019
menu
In foto: L'ad delle Ferrovie, Mauro Moretti, ha escluso che Rimini possa ottenere l'Alta Velocità ma anche un collegamento veloce con Milano: "Cambiate a Bologna. Un treno da 30 milioni di euro non può essere impiegato su questa tratta".
di    
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
mar 24 ago 2010 16:58 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Nessuna speranza sul fronte ferroviario.
Il presidente della Provincia di Rimini, Stefano Vitali, oggi al Meeting ha incontrato l’amministratore delegato di Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti.

Dal momento che l’Alta Velocità sulla dorsale adriatica sembra ormai impossibile da realizzare, Vitali ha chiesto a Moretti almeno un potenziamento della tratta Rimini-Milano.
L’ipotesi era collegare le due città con i treni Freccia Rossa e Freccia Argento, senza fermate intermedie eccetto Bologna.
Ma Moretti è stato categorico: “Ci sono già i Freccia Bianca che arrivano a Bologna in un’ora e cinque minuti. Si cambia e in un’altra ora si arriva a Milano”.
“In questo momento il potenziamento della tratta Rimini-Milano non è nei piano dello Stato – ha riferito Vitali. “Dal punto di vista economico. Moretti ha detto che è insostenibile impiegare un treno da 30 milioni di euro per una tratta di questo genere”.

Nonostante tutto, però, Vitali si dice comunque soddifatto dell’incontro. “Ci si aspetta sempre qualcosa di più. Ma siamo comunque soddifatti perchè siamo riusciti a instaurare un dialogo che nel futuro potrebbe portare risposte positive su altri fronti”.

All’incontro hanno partecipato anche Ermeti e Fabi, che hanno presentato brevemente a Moretti il Piano Strategico.

(Newsrimini)

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna