Presentato il Gran Premio Aperol di San Marino e della Riviera di Rimini

Misano Sport

26 agosto 2010, 14:02

in foto: Un evento seguito da oltre un miliardo di persone in tutto il mondo. L'anno scorso le presenze sui tre giorni in circuito furono 83.371.

Gli Interventi:
Andrea Cicchetti, Coordinatore evento: “Il Gp Aperol di RSM e della Riviera di Rimini si presenta con le stesse caratteristiche dello scorso anno e forse con ancora più dinamicità. Si tratta di un evento di primaria importanza per il nostro territorio soprattutto a livello mediatico. Grazie alla grande copertura televisiva è diventato un evento sportivo di livello mondiale, ma non solo: una grande kermesse di costume e di aggregazione, anche per chi si approccia per la prima volta al mondo del motociclismo, le famiglie, i bambini, etc.

Il Gp Aperol di RSM e della Riviera di Rimini raggiunge una cifra record: 1 miliardo di persone lo seguiranno da tutto il mondo. Durante la diretta di quest’anno contiamo di superare le punte di audience già altissime registrate lo scorso anno, con punte di 8milioni. Parola ai promotori per il punto della situazione”.

Fabio Berardi, Segretario di Stato al Turismo e allo Sport della Repubblica di San Marino: “Questa quarta edizione si prospetta ancora più di successo di quello siglato lo scorso anno. Quello di quest’anno sarà l’ennesimo banco di prova per noi, in termini di sinergie, collaborazione ed ospitalità. Dobbiamo fare sistema. Il nostro obiettivo sarà valorizzare il territorio grazie alle iniziative collaterali in programma, come Casa Motogp in Piazza della Libertà a San Marino che rappresenta un collegamento ideale con Misano per i turisti, gli appassionati, ma anche le famiglie e i neofiti”.

Fabio Galli, Assessore al Turismo della Provincia di Rimini: “Mai come in questo caso la dizione di “fare sistema” trova una sua reale realizzazione in questo evento. Il Motogp ha un enorme impatto turistico su tutta la nostra Riviera di Rimini. Numeri importanti di presenze e un grande impatto mediatico, grazie anche alla sua ottima organizzazione. Il Gp Aperol di RSM e della Riviera di Rimini è un evento unico con un ricchissimo palinsesto di manifestazioni collaterali come il MotoGweek.

E’ doveroso fare un ringraziamento a tutti gli Enti e alle Forze di ordine pubblico che collaborano alla realizzazione di questa bella cartolina, con la quale ci presentiamo in tutto il mondo. La macchina funziona bene grazie a loro. Ringrazio i Sindaci e i Comuni interessati, i corpi di Polizia municipale e tutti gli Enti pubblici coinvolti nell’organizzazione, il vero e proprio hardware dell’evento”.

Stefano Giannini, Sindaco di Misano Adriatico: “Per fare una manifestazione come questa ci vogliono questi ingredienti: uno Stato e una bandiera importante come quella di San Marino, un impianto come quello di Santamonica, riconosciuto da tutti uno dei migliori del mondo e un territorio accogliente come la Provincia di Rimini e il nostro Comune che ha un ruolo importante nella accoglienza turistica, l’organizzazione, la vigilanza ma anche l’intrattenimento nei giorni che precedono il Motogp.

Come nel caso del Misano World Week-end che oltre a Dedikato, evento a cui partecipano tutti piloti di fama, ci sono altri eventi di spettacolo che intratterranno il pubblico presente. L’autodromo di Santamonica compie 40 anni e organizzeremo una rievocazione anni 70 con l’esposizione delle moto di Agostini e Pasolini a Misano Brasile, fuochi d’artificio, free style, stunt man, etc: un raduno motociclistico per attrarre la centinaia di migliaia di persone che saranno presenti in riviera”.

Umberto Trevi, VicePresidente Santamonica Spa: “Ciò che è stato voluto e perseguito con tenacia dai promotori non è un semplice evento e spettacolo sportivo fine a se stesso. Il virtuoso impegno che ci porta a questa quarta edizione nella terra dei motori è fatto di passione ed emozioni. La nostra Regione Emilia Romagna è sempre stata considerata un esempio della società “del fare” con la capacità di intraprendere. Abbiamo dato dimostrazione in questi quattro anni della capacità di iniziativa del nostro territorio. Il MotoGp vive grazie alle risorse umane e finanziarie messe in campo, una organizzazione complessa che porta occupazione di alto livello. Il nostro autodromo è un polo funzionale allo sviluppo della Provincia di Rimini alla stregua degli altri poli funzionali allo sviluppo come Rimini Fiera, Palacongressi, etc.

Siamo chiamati ancora ad essere sempre più coesi e mirare al successo sempre più consolidato del Motogp. Dobbiamo creare un motore di innovazione e diventare i protagonisti dello sviluppo”.

Fabrizio Piccioni, Vice Sindaco Comune di Misano Adriatico: “Le Forze di Polizia controlleranno la viabilità dai caselli. Lavoriamo in coordinamento con la Prefettura in base al piano degli anni precedenti e già funzionante. I punti fondamentali sono: un sistema di parcheggi capace di contenere tutte le auto e moto e un sistema di trasporto pubblico gratuito dai comuni limitrofi. Le uscite autostradali di Cattolica, Riccione, Rimini sud saranno presidiate della forza di polizia. Quest’anno la manifestazione non coincide con il rientro delle vacanze, quindi si prevede una viabilità più agevole”.

Angelo Frugieri, Comandante Polizia Stradale: “E’ confermato il piano di viabilità dello scorso anno. Lo scopo principale è quello di avere una viabilità ordinata”.

Rita Riccio, Vice Prefetto Vicario di Rimini: “Tramite la cabina di regia cercheremo di affinare sempre di più i dettagli relativi alla gestione dell’evento in particolare per quanto concerne ordine pubblico, soccorso sanitario e viabilità”.

Rosario Russo, Vice Questore Vicario: “Quest’anno è stato predisposto un grande servizio riguardo all’ordine pubblico. Dalla cabina di regia si coordina il tutto a tempo reale. Ci sarà l’intervento dell’elicottero, un aiuto importantissimo per il controllo della viabilità”.

Longhi, Capo gabinetto del Prefetto: “L’intervento sanitario è suddiviso in due parti, la Croce Rossa all’interno e il 118, in appoggio alle postazione di primo soccorso distribuiti sui prati e diversi punti strategici. Sostanzialmente verranno impegnati 100 soccorritori. All’interno ci sarà una centrale operativa che coordinerà il tutto. C’è un piano di azione riguardo a ogni tipologia di intervento”.

Maurizio Damerini, Managing Director MWC: “E’ un impegno notevole a livello organizzativo nel quale sono 1.300 le persone coinvolte. Ormai è un percorso abbastanza collaudato. Ringrazio tutti coloro che partecipano all’organizzazione, principalmente allo staff del MWC, che opera con grande professionalità”.

Dr. Eraldo Berardi, Responsabile Equipe Medica MWC: “Per il servizio sanitario in pista saranno operativi 18 medici specialisti. Il nostro augurio è però di essere poco impegnati, nel senso che speriamo non siano necessari interventi da parte del personale medico”.

LA CARTELLA STAMPA

GRAN PREMIO APEROL DI SAN MARINO E DELLA RIVIERA DI RIMINI: UN GRANDE SFORZO ORGANIZZATIVO PER UN EVENTO SEGUITO DA OLTRE 1 MILIARDO DI PERSONE IN TUTTO IL MONDO.
La MotoGP è il più gigantesco spot mediatico mai realizzato a favore del territorio: oltre 200 Paesi collegati, 400 fra giornalisti e fotografi accreditati da tutto il mondo.

Lo scorso anno le presenze sui tre giorni in circuito furono 83.371, punte di 8 milioni di ascolti su Mediaset della diretta della gara.

I numeri del territorio: da una Repubblica nominata patrimonio dell’umanità dall’Unesco ad una riviera unica e consacrata, capitale del divertimento.
Tutto è pronto per ospitare al Misano World Circuit la quarta edizione del Gran Premio Aperol di San Marino e della Riviera di Rimini.
La MotoGP rappresenta uno degli eventi sportivi più importanti al mondo e i dati consuntivi del 2009 (in ulteriore incremento nel 2008) sono chiari: oltre 200 Paesi collegati con 1 miliardo di contatti a livello mondiale, oltre 300 fra giornalisti e fotografi accreditati da tutto il mondo. Lo scorso anno le presenze sui tre giorni in circuito furono 83.371 con punte di 8 milioni di ascolti su Mediaset della diretta della gara nella penisola.
E’ chiaro che per il territorio si tratta del più imponente spot mai prodotto, in grado di produrre attenzione mediatica sulla destinazione turistica e di generare interessi economici connessi ad una competizione nella quale sono presenti i marchi pubblicitari più noti al mondo.

LUCI ACCESE SUL TERRITORIO
La fase di avvicinamento all’appuntamento del week end che parte il 3 settembre è stata caratterizzato da un’intensa campagna di comunicazione e promozionale, concentratasi sulla competizione sportiva e sulle iniziative di MotoGweek. Lo scopo è stato quello di formulare una proposta di grande appeal che somma lo spettacolo sportivo alla proposta turistica del territorio.

L’EVENTO IN PISTA
Con oltre 400 giornalisti accreditati all’evento, il traffico internet raggiunto solitamente nella settimana tocca quasi i 300.000.000.000 di bytecon i siti www.motogpsanmarinorivieradirimini.com e www.misanocircuit.com che insieme, nell’ultima edizione, hanno sfiorato nei giorni del gran premio i 10 milioni di contatti.
Sono 250 i giornalisti e fotografi accreditati che fanno riferimento a 950 tra quotidiani e magazine, 150 invece i giornalisti televisivi per 56 emittenti televisive in rappresentanza di 31 nazioni.

LE MANIFESTAZIONI COLLATERALI: MOTOGWEEK
In questo senso, MotoGweek è un prodotto di grande successo. Quello delle precedenti edizioni è stato un bilancio molto positivo, sia dalpunto di vista delle presenze agli eventi, sia per il richiamo mediatico grazie alla presenza di prestigiosi media partner come Mediaset Sport eRadio Deejay.

NUMERI E CURIOSITA’ LEGATI ALLA REPUBBLICA DI SAN MARINO E ALLA RIVIERA DI RIMINI
Mai connubio poteva essere più assortito: la Repubblica di San Marino e la sua millenaria storia svettano con la capitale, San Marino, abbarbicata sul Monte Titano a oltre 700 metri di altezza che si affaccia sul Mare Adriatico. Proprio in quel punto a pochi metri sul livello del mare si estende la capitale delle vacanze, la Riviera di Rimini con le sue località (Rimini, Riccione, Misano, Cattolica e Bellaria). In mezzo, al centro del panorama che si può osservare dalle tre torri che hanno reso celebre nel mondo San Marino e che sono valse proprio qualche giorno fa il titolo di patrimonio mondiale dell’Unesco, s’inserisce il Misano World Circuit.
Siamo andati alla ricerca di qualche numero curioso che Repubblica di San Marino e Riviera di Rimini, ognuna con le sue peculiarità (storiche da una parte e turistiche dall’altra) ci raccontano e abbiamo scoperto che…
La Repubblica di San Marino (la storia, le tradizioni di un Piccolo Stato, patrimonio dell’Umanità) 61 kmq è il territorio complessivo di tutta la Repubblica. 2.200.000 sono le presenze turistiche registrate nel 2009. 1.000.000 i turisti che hanno visitato ad oggi, il padiglione di San Marino allestito all’Expo di Shangai. 2 sono gli Eccellentissimi Capitani Reggenti, i Capi di Stato di San Marino in carica per 6 mesi. 3 le torri che hanno reso celebre il profilo di San Marino. 9 i Castelli (Comuni) del Paese. 31.000 ca.gli abitanti della Repubblica. 706 i metri sul livello del mare del punto più alto della Repubblica di San Marino. 0 i semafori presenti nel territorio di San Marino. 19 i giorni in media in un anno in cui la Repubblica di San Marino è coperta di neve.

La Riviera di Rimini (i numeri della Capitale delle vacanze) 40 Km di costa attrezzata. 20.000.000 di presenze turistiche all’anno. 2.400 Alberghi (213.000 Letti). 700 Stabilimenti balneari. 10.000 ombrelloni. 4.200 Mosconi a Remi e Pedalò. 12 Parchi di divertimento (di cui 6 Parchi Acquatici). 70 Discoteche, Dancing e Disco Bar. 300 impianti sportivi. 800 Pizzerie, Ristoranti, Trattorie. 90 Sale Giochi.

I TROFEI RICHIAMERANNO LE TORRI DI SAN MARINO
I trofei che premieranno i nove piloti e i tre team che nelle tre classi saliranno sul podio del Gran Premio Aperol di San Marino e della Riviera diRimini tengono conto dell’impatto mediatico che ha questo grande evento sul territorio. I trofei saranno ispirati alla Repubblica di San Marino e proprio per questo motivo riprenderanno le tradizionali torri della più Antica Repubblica del Mondo, il cui centro storico è stato dichiarato Patrimonio Mondiale dall’Unesco. L’obiettivo è quello di creare, una volta che saranno stati consegnati ai vincitori, un podio che riproduca idealmente la skyline del monte Titano, con le sue tre torri.
Le torri che compongono i trofei sono state riprodotte utilizzando rondelle esagonali di acciaio inox, montate una sopra l’altra e intervallate da dei pistoncini, come se fossero dei cilindri. I basamenti gommati ricordano le gomme lisce delle moto e a rifinirli a sandwich un altro materiale tecnico: la fibra di carbonio. Sono oggetti importanti, anche nel peso: circa 3 kg. Ciascuna torre è alta circa 30 centimetri ed ha un diametro di 14 cm. Si tratta di oggetti di design molto particolari e decisamente unici, realizzati unicamente per il Gran Premio Cinzano di San Marino e della Riviera di Rimini dal creatore dei trofei ufficiali del Campionato del Mondo MotoGP (uno per tutti, la Champion’s Tower), Marc Garcia, dello studio GarciaRojal di Barcellona www.garciarojal.com e con la supervisione di Dorna Sports.

LO SCENARIO DELL’EVENTO: IL MISANO WORLD CIRCUIT
A coordinare l’organizzazione di tutto ciò che avviene all’interno del circuito è lo staff guidato dal direttore del MWC Maurizio Damerini. In tutto una quindicina di persone di grande esperienza nel mondo degli eventi sportivi, ognuna delle quali rappresenta il punto di riferimento delle varie aree: sportiva, commerciale, logistica, trasporti, comunicazione, pronto intervento, ecc.
L’universo umano da gestire è imponente: oltre 1.300 persone impiegate nei vari ambiti organizzativi, dal controllo degli ingressi fino alla gestione della pista durante le corse e le prove.
Nel paddock, all’interno delle aree collegata alle attività commerciali e sportive, gravitano da 8.000 a 14.000 persone circa, tra piloti, meccanici, sponsor, ospiti e vip, legati al mondo della MotoGP. Tutta questa attività organizzativa viene svolta in stretto contatto con Dorna, società titolare dell’evento.
Nell’area pedonalizzata dell’autodromo ci saranno circa 90 addetti dotati di palmari che si occuperanno della verifica dei biglietti e 200 steward impegnati nello smistamento del pubblico verso i luoghi di destinazione (tribune o aree prato).
Saranno allestiti una ventina di punti di ristoro, oltre a 388 servizi WC distribuiti sul circuito. Ogni giorno è previsto un servizio di pulizia che sarà svolto in collaborazione con Hera.
In circuito vi sono 12 tribune con una capienza di circa 27.000 posti, le zone prato possono ospitare circa 50.000 persone. In totale, quindi, l’impianto ha una capacità di accoglienza di oltre 90.000 persone tra appassionati e addetti ai lavori, compreso il paddock.

ASSISTENZA IN PISTA
L’equipe sanitaria di Misano World Circuit è coordinata dal dott. Eraldo Berardi, ed è formata da uno staff di circa 20 medici e 50 paramedici. Il gruppo è particolarmente esperto nella gestione delle varie emergenze traumatologiche e mediche in generale; è collaudato da anni di attività ed opera in manifestazioni motociclistiche di livello mondiale.
Lo staff afferisce al modernissimo Centro Medico del circuito, attrezzato per assicurare un’assistenza cardio-respiratoria completa a tre piloti contemporaneamente e dotato di un servizio di diagnostica per immagini di altissimo livello, diretto dal dr. Maurizio Mughetti, primario radiologo che coordina il servizio di radiologia e di ecografia. Sul circuito, durante la manifestazione, saranno dislocati 12 life-cars e 6 fast-car medicalizzate, ma comprendendo tutti i centri di assistenza si arriva ad un totale di 23 punti di soccorso capillarmente distribuiti sul circuito, che consentiranno un immediato intervento dei sanitari in caso di incidente. Per tutta la durata della manifestazione sarà presente in autodromo un elicottero medicalizzato.

ALTRO PERSONALE IN PISTA
Durante il Gran Premio Aperol di San Marino e della Riviera di Rimini, al Misano World Circuit saranno impiegati circa 310 ufficiali di gara e in pista saranno presenti anche 25 pompieri con 17 mezzi di intervento.

GRAN PREMIO CINZANO DI SAN MARINO E DELLA RIVIERA DI RIMINI: I PIANI DELLA MOBILITA’, DELL’ORDINE PUBBLICO E QUELLO SANITARIOLA CABINA DI REGIA
Anche per questa quarta edizione dopo le esperienze positive dei precedenti Gran Premi, è stata istituita una “cabina di regia” diretta dal Capo di Gabinetto della Prefettura e composta dai rappresentanti dei seguenti Comandi/Enti/Uffici: Questura di Rimini, Comando provinciale dei Carabinieri di Rimini, Comando provinciale Guardia di Finanza di Rimini, Azienda U.S.L.-Dipartimento di Sanità Pubblica Croce Rossa Italiana, Protezione Civile Provincia di Rimini, Comando Provinciale Vigili del Fuoco, Sezione Polizia Stradale di Rimini, Polizia Municipale di Misano Adriatico, Società Autostrade Direzione III Tronco e Misano World Circuit.

LA MOBILITA’
Il tavolo di lavoro coordinato dalla prefettura di Rimini e composto dagli enti e Forze di Polizia interessati in proposito è a sua volta suddiviso in tre distinti tavoli di lavoro: quello della viabilità, dei parcheggi e del trasporto pubblico.
L’elaborazione del piano per l’edizione 2010 del GRAN PREMIO APEROL DI SAN MARINO E DELLA RIVIERA DI RIMINI si è basata sulla esperienzadi quanto realizzato nei tre anni precedenti, che hanno fatto registrare un indubbio successo ottenuto nella gestione della “mobilità” durante le precedenti edizioni, in riferimento soprattutto al numero di spettatori e alle relative problematiche di ordine viabilistico. Considerato inoltre che le modifiche introdotte lo scorso anno si sono rivelate efficaci, si è ritenuto di inserirle integralmente nel progetto per l’anno 2010.

LE PECULIARITA’ E GLI ELEMENTI PRINCIPALI DEL PROGETTO
1) Viabilità e parcheggi
Suddivisione degli ingressi tra la via del Carro e la zona artigianale di Santamonica (via Larga):- Via del Carro: Tribune e Paddok- Via Larga: Prato 1, 2 e 3Piano di presidio e controllo degli incroci e delle viabilità di accesso al circuito attraverso la collaborazione della Polizia Municipale, della Polizia Stradale e con l’ausilio dei volontari della Protezione Civile nell’ambito dell’esercitazione che si svolgerà nella circostanza.
Divisione dei flussi di traffico dalle direttrici viarie principali (caselli autostradali) e poi lungo le strade locali fino ai parcheggi più vicini agli ingressi.
Semafori a lampeggio e incroci presidiati dalle forze di Polizia lungo il tratto della SS16 da Cattolica a Rimini nord.
Segnaletica verticale temporanea con torrette di segnalazione (totem a quattro lati) posizionate in zone strategiche con colori e grafiche ad alta visibilità, su cui si trovano tutte le indicazioni per raggiungere non solo i parcheggi ma anche le casse, il centri accrediti, le aree camper, gli accessi al pubblico e quelli riservati.
Le torrette (13 in tutto ed alte circa 6 metri l’una) saranno posizionate nel territorio di Misano, Riccione e Cattolica in un raggio di 8 chilometri dal circuito.
Parallelamente sarà potenziata la segnaletica statica nelle varie arterie di traffico secondarie e la segnaletica di indicazione verso i caselli autostradali nei percorsi dell’entroterra e lungo la SS16 con oltre 300 pannelli segnalatori.

NON SOLO STATALE…
In particolare, si procederà con un utilizzo maggiore dei percorsi dell’entroterra (Scacciano e Misano Monte) per raggiungere il casello di Riccione in modo da limitare al minimo il traffico sulla via Puglie a Riccione (SP 35 Riccione – Tavoleto). Questa soluzione consentirà di non intralciare il flusso di veicoli in direzione nord nella rotatoria posta all’incrocio tra la via Puglie e la SS16.
Per quanto riguarda la SS16, tutti i semafori da Cattolica a Rimini nord saranno messi a lampeggio. Nel tratto nord di Riccione oltre al controllo completo dell’incrocio con via Berlinguer (ingresso A14), e l’impedimento della svolta a sinistra delle auto dirette a nord, sarà effettuato il blocco temporaneo della viabilità in direzione sud sulla SS16 in corrispondenza della rotonda “delle vele” dirottando il traffico verso l’abitato di San Lorenzo.
Queste soluzioni permetteranno di diluire il traffico in direzione Rimini su un tratto di strada più lungo in modo da evitare per quanto possibile il blocco dei mezzi dovuto a intenso traffico.

PERCORSI PREFERENZIALI
Inoltre la circolazione del traffico nelle strade attorno all’autodromo sarà limitata dal giovedì notte alla domenica pomeriggio mentre sono previsti percorsi riservati ai mezzi di soccorso, alle Forze dell’Ordine, alle vetture dotate di pass per i parcheggi Paddock e ai residenti dei quartieri di Santamonica e Belvedere.

LE AREE PARCHEGGIO E LE NAVETTE GRATUITE
Durante il week end della gara sono previste numerose aree a parcheggio gratuite, custodite 24 ore su 24, per ospitare auto e moto dislocate entro il raggio di circa un chilometro dagli ingressi al circuito.
Diverse aree a parcheggio più distanti posizionate lungo i percorsi di avvicinamento (Le Navi di Cattolica, Portoverde di Misano) saranno invece collegate nelle giornate di sabato e domenica al Circuito con un servizio navetta gratuito e dei trenini, coordinato dall’Agenzia Mobilità Rimini.
In totale l’agenzia Mobilità ha previsto ben quattro linee che uniranno, attraverso percorsi chiusi al traffico, la zona mare dove sono posizionati gli alberghi e i parcheggi posizionati in seconda fascia, all’autodromo.
Per i camperisti invece è prevista un’area di sosta appositamente dedicata, con possibilità di carico e scarico delle acque sporche.

SERVIZIO INFORMAZIONI E GP BOYS
Dopo il successo dello scorso anno inoltre è confermata sia per la fase di afflusso che di deflusso, la presenza di circa 20 “GP Boys”, un servizio d’informazioni ad hoc su strada con l’utilizzo di personale residente a conoscenza della viabilità locale (Gruppo Protezione Civile Riccione) riconoscibili dagli automobilisti/motociclisti mediante l’utilizzo di una divisa ufficiale arancione con la dicitura “informazioni”.

INFOTRAFFICO – AUTOSTRADE PER L’ITALIA SPA
Per quanto riguarda il deflusso è prevista l’Individuazione di percorso alternativo per il traffico proveniente dal casello A14 di San Giovanni/Cattolicadiretto alle entrate “Prato” utilizzando la S.P.17 (direzione Morciano) da utilizzare in caso di blocco della SS16 tra Cattolica e Misano, mentre sarà posta particolare attenzione anche all’utilizzo del casello autostradale di Cattolica obbligando i veicoli provenienti da via del Bianco e via Ponte Conca aproseguire sulla SS16 in direzione sud.
Per quanto riguarda l’A14 non sarà chiuso il casello di Rimini sud, mentre saranno aperti tutti i caselli con una attenta gestione dei flussi lungo la SS16 al fine di far scorrere con più fluidità la situazione di traffico nella bretella autostradale.

LA PROTEZIONE CIVILE
Nell’occasione si terrà una esercitazione di Protezione Civile Provinciale. In particolare l’esercitazione vedrà gli uomini della Protezione Civile impegnati in 4 diverse tipologie di intervento: Assistenza agli automobilisti, supporto al 118, supporto ai Vigili del Fuoco, supporto Agenti di Polizia per la gestione del traffico. L’operato della Protezione Civile durante la simulazione sarà in piena sinergia le forze di Polizia impegnate nella gestione della viabilità.

IL PIANO SANITARIO: ASSISTENZA AL PUBBLICO
Fondamentalmente questo aspetto è suddiviso fra 118 – servizio emergenza territoriale di Rimini (all’esterno dell’impianto) e Croce Rossa Italiana (all’interno dell’impianto). Ovviamente è una suddivisione metodologica, poiché proprio il dialogo e la collaborazione sono alla base dell’efficacia del servizio. Per ciò che concerne il 118, l’evento sarà assistito secondo un preciso piano che prevede il pronto intervento secondo procedure standardizzate e condivise. L’assistenza ai soggetti direttamente coinvolti nella manifestazione sportiva è di competenza di Misano World Circuit.
Il piano 2010 ricalca sostanzialmente il precedente, con l’importante modifica dell’attribuzione della Centrale di Coordinamento 118 a Romagna Soccorso.
Si prevede inoltre un incremento di personale medico e infermieristico presso il Pronto Soccorso di Rimini, Riccione, Cattolica secondo i criteri utilizzati nel periodo di ferragosto.
Per quanto riguarda l’organizzazione del servizio sanitario all’interno dell’Autodromo, come negli anni precedenti è gestita dalla C.R.I. che allestirà P.M.A. ubicati in diversi settori.

(nella foto, un momento della conferenza stampa di stamattina)

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454