19 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Al Meeting Melucci su tutto quel che c’è da (ri)fare per il turismo

RiminiTurismo

25 agosto 2010, 09:35

in foto: Tutto quello che c'è da fare, e da rifare, per rilanciare il turismo e farne a sua volta strumento di rilancio dell'economia. L'intervento a 360° di Maurizio Melucci, assessore regionale al Turismo, ha concluso un incontro su turismo e sussidiarietà al Meeting.

Francia e Spagna, pur con prodotti turistici inferiori, stanno superando l’Italia. Per un problema di politiche – spiega Melucci – non solo di questo governo, ma degli ultimi 20 anni. Poi l’assessore parte a ritmo spedito: la prossima conferenza nazionale del turismo, in autunno, va colta come occasione per un piano strategico ad ampio respiro. Basta con le passerelle che poi non portano a niente. Gli osservatori turistici sono utili se danno analisi qualitative, oltre che quantitative. La formazione professionale, com’è oggi, rischia di far uscire l’Italia dal mercato rispetto ad esperienze europee ben più avanzate. Serve accessibilità che vuol dire infrastrutture ma anche evitare aumenti dei pedaggi autostradali proprio il primo luglio. Il 20% di turismo estero per l’Emilia Romagna oggi è poco rispetto alle potenzialità di nuovi e vecchi mercati. E il turismo straniero permette anche di limitare il trend dei picchi dei week end e i vuoti infrasettimanali. Ma oggi la promozione nazionale è ancora nebulosa. In Germania, c’è solo un ufficio ENIT aperto. Servono il federalismo demaniale, incentivi per il turismo sociale, un sistema regionale integratoper gli aeroporti.
Il problema di base, ricorda Melucci, è che il turismo continua a non essere visto come industria. Caso emblematico, la mancanza di agevolazioni fiscali per gli hotel: “Fondamentali per permettere soprattutto alle nostre strutture medio-piccole di poter fare quegli interventi e investimenti necessari per restare sul mercato”.
Alla Commissione Interparlamentare della Sissidiarietà, al richiesta esplicita di adottare il turismo come tema specifico.

Occasione del dibattito è stata la presentazione della ricerca “La sussidiarietà applicata al turismo”, voluta dall’APT, con alcune esperienze pilota come il lungomare di Riccione.
La Legge 7, per Regione e APT, è appunto un’occasione in cui il rapporto di sussidiarietà pubblico-privato può essere articolato.

(Newsrimini.it)

(nella foto, il convegno del Meeting)

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454