Indietro
domenica 17 gennaio 2021
menu
Icaro Sport

Calcio. Bellavista: 'Non faremo pazzie'. Pugliesi nuovo portiere biancorosso

In foto: Il Rimini vuole costruire una squadra competitiva, ma senza far pazzie, anche perché quando società e giocatori vedono la dirigenza biancorossa interessata alzano le pretese.
www.riminicalcio.com
di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 2 lug 2004 20:53 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sono le parole di Vincenzo Bellavista, Amministratore Delegato della Rimini Calcio, che oggi pomeriggio (2 luglio) ha tenuto una conferenza stampa alla Cocif, dopo aver colloquiato con il tecnico Leonardo Acori. “Non vogliamo fare la fine di altre società” ha aggiunto il patron, che ha parlato soprattutto di mercato.
Non arriverà un direttore sportivo. Il nuovo portiere del Rimini sarà Maurizio Pugliesi, due anni fa al Grosseto e che nello scorso campionato ha collezionato nove presenze con il Pescara. E questa è l’unica notizia ufficiale.
La società biancorossa è a caccia di un centrale difensivo che possa sostituire validamente Zini, che non rientra nei piani del Rimini. Nel ruolo è stato contattato Vanigli del Livorno.
A centrocampo arriverà un centrale: o Caracciolo dell’Ascoli (del quale si parla da diverse settimane) o Romondini del Padova, anche se i due giocatori hanno caratteristiche differenti.
La dirigenza biancorossa cerca anche un esterno di centrocampo. I nomi sono già noti: Silvestri del Foggia (il cui cartellino appartiene però al Messina) o Coti dello Spezia. “Il prezzo del primo è lievitato notevolmente dallo scorso gennaio ed anche il secondo, se vuole venire al Rimini, deve ridurre le pretese” ha aggiunto Bellavista.
I primi due obiettivi in attacco erano Quagliarella, attaccante 21enne di proprietà del Torino, che quest’anno ha fatto molto bene con il Chieti (segnando 18 reti), e Marchesetti della Cremonese. Le rispettive società non se ne vogliono però privare. Un attaccante arriverà comunque.
Docente potrebbe accasarsi al Crotone, società legata alla Juventus. Gli unici altri due biancorossi che potrebbero partire sono Bordacconi e Mussoni. Ci sono diverse richieste sia per i giovani cresciuti nel vivaio del Rimini che per Ballanti, tornato alla base dopo essere stato ceduto in prestito lo scorso gennaio alla Lodigiani.
Infine, il Rimini è la seconda società in lizza per i ripescaggi in serie B, dopo il Bari. “E’ però meglio non farsi illusioni – ha detto in merito il numero uno del sodalizio biancorosso -. La cosa più probabile è che alla fine riescano ad iscriversi tutte le società che in questo momento sono in crisi”.
Capitolo stadio: rimarrà la pista d’atletica e la limitata capienza (8.200 posti), i 600 mila euro che l’amministrazine spenderà saranno per la sistemazione della sala stampa, delle poltrocine in tribuna centrale e dei bagni.
Per quanto riguarda lo sponsor, manca ancora l’ufficialità, ma dovrebbe essere ancora la Riviera dei Parchi.

 
Notizie correlate
di Icaro Sport   
FOTO
di Icaro Sport   
VIDEO