Indietro
giovedì 24 giugno 2021
menu
Icaro Sport

Basket. Gli avversari dei Crabs: la Porte Garofoli Osimo

In foto: Ricomincia l’avventura dei rinnovati Crabs nel rinnovato campionato di Legadue. Unici superstiti della non certo indimenticabile passata stagione dei biancorossi, culminata con la salvezza raggiunta solo alla penultima giornata, il coach turco Murat Didin ed il suo vice Andrea Maghelli.
www.legaduebasket.it
di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 28 set 2003 11:00 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Mentre sono tutti volti nuovi quelli che vedremo sudare sul parquet. Cambiano anche regole e regolamenti: dall’infrazione di 24” (evviva), alla palla a due (si salterà solo in avvio di primo e terzo periodo, per il resto si procederà con alternanza, una volta la rimessa sarà assegnata ad una squadra una volta all’altra), ai time-out, con maggiore libertà di scelta su quando spenderli per i coach. Sono due le promozioni previste: una diretta, una al termine dei play off, che vedranno impegnate le squadre classificatesi dal secondo al nono posto. Una sola la retrocessione, per portare a 16 il numero di compagini nel campionato 2004/’05.
Il primo avversario della Conad, marchio che torna sulle canotte biancorosse, è lo stesso affrontato nell’ultima giornata dell’annata passata: la Porte Garofoli Osimo di coach Alessio Baldinelli, alla sua quarta stagione sul piglio marchigiano.
Le chiavi della regia sono affidate al 30enne Edoardo Peretti (l’anno scorso ha viaggiato alla media di 8 punti in 24 minuti d’impiego), che però è appena rientrato da un infortunio. Potrebbe così partire in quintetto il 36enne Andrea Gnecchi, capitano della Robur, già visto in Romagna con le canotte di San Marino e Forlì, anche se il grosso della carriera lo ha visto vestire i colori di Fabriano. Per lui è la terza stagione agli ordini di coach Baldinelli.
La guardia titolare è il 29enne americano Darryl Wilson, 185 centimetri, che in Italia ha esordito nel Livorno nel campionato ‘96/’97 e che si è poi insediato per tre anni a Ragusa, con medie attorno ai 20 punti a gara con ottime percentuali nel tiro pesante.
Il primo cambio è il 28enne di 1 metro e 90 Francesco Gambacorta, prelevato dal Porto Sant’Elpidio (B2). In panchina anche la guardia 21enne Daniele Carletti, uscito dal settore giovanile, che probabilmente sarà impiegato però come decimo uomo.
Da tre parte il 2 metri 25enne ex Campli (B1) Francesco Amoroso. Viene dalla B1 anche l’ala Luca Usberti, 30enne ex Montichiari.
L’ala-pivot è atipica: l’ex Castelmaggiore Damon Williams, 197 centimetri, mancino, grande propensione al gioco in velocità (17 punti e 7,8 rimbalzi le sue ottime medie dell’anno scorso). E anche il pivot non è un centro classico: l’esperto Sylvester Gray, classe ’67, che non arriva ai due metri ma che sa farsi rispettare sotto le tabelle (12,2 punti e 8,4 rimbalzi nell’ultimo campionato). Il giocatore più alto del roster della Robur è allora l’ala forte Stefano Zudetich, 31enne ex Argenta (B1), con i suoi 203 centimetri.

Nelle fila biancorosse sarà tra i dieci Gonzales, che sarà però impiegato per non più di dieci minuti. Non sono al meglio neanche Labaque e Guarasci. Finirà in tribuna il giovane lungo Barycz, per far posto al franco-dominicano Bryan. Il 19enne polacco potrebbe accasarsi in Austria, dove avrebbe un maggiore minutaggio. Non farà invece le valige il croato Tvrdic, che aveva un’offerta dello Zalgiris Kaunas.

La partita sarà trasmessa in diretta su Radio Icaro e proposta in televisione su Icaro Tv martedì sera alle 22,40 e, in replica, giovedì pomeriggio alle 14,40. Vi ricordo l’appuntamento di martedì sera alle 21 su Icaro Tv con “Calcio.basket”.

Notizie correlate
di Icaro Sport   
VIDEO