domenica 16 dicembre 2018
In foto: “E’ in gioco l’accoglienza di chi è diverso da noi, e tutti i timori che ne derivano: ma se la famiglia Rom accetta di rispettare le regole della società, va loro data una opportunità.
di    
lettura: 1 minuto
mar 14 ago 2001 13:16 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

I problemi della frazione di Corpolò non possono far perdere di vista il rispetto umano dovuto al piccolo nucleo.” E’ quanto viene espresso nel documento sottoscritto da sette tra le associazioni cattoliche più significative di Rimini, tra cui la Papa Giovanni, l’Azione cattolica, Comunione e Liberazione, e la Caritas diocesana. Il documento vuole riportare l’attenzione ai valori in gioco in questa vicenda, che, da qualunque parte la si guardi, non fa onore a chi vi prende parte.
Silvia Tagliavini, presidente dell’Azione cattolica diocesana:

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna