Indietro
sabato 28 gennaio 2023
menu
Calcio Femminile Serie B

Le Titane ritrovano la vittoria dominando in casa del Tavagnacco

In foto: @SMAcademy
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
dom 4 dic 2022 18:21
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Serie B femminile 2022-23, 10° giornata | Tavagnacco – San Marino Academy 2-5

TAVAGNACCO [4-3-3]
Marchetti; Maroni, Donda (dall’85’ Dimaggio), Dieude, Castro Garcia; Licco, Nuzzi (dal 46’ Iacuzzi), Demaio; Diaz Ferrer, De Matteis (dal 73’ Rosolen), Magni (dal 46’ Albertini) A disposizione: Fischer, Morelo, Girardi Allenatore: Alessandro Recenti

SAN MARINO ACADEMY [4-3-3]
Montanari; Micciarelli (dal 62’ Montalti), Larenza, Zito, Ladu (dall’85’ Amaduzzi); Bertolotti, Brambilla (dall’85’ Accornero), Bolognini; Menin (dal 62’ Baldini), Barbieri, Tamburini (dal 62’ Pirini) A disposizione: Olivieri, Petralia Allenatore: Giulia Domenichetti

Arbitro: Silvia Gasperotti di Rovereto
Assistenti: Ion Rosu di Trento, Gianpaolo Giannone di Arco Riva
Ammoniti: Brambilla, Donda, Diaz Ferrer
Marcatori: 14’ e 47’ aut. Donda, 34’ Bolognini, 50’ rig. De Matteis, 67’ e 78’ Barbieri, 88’ Iacuzzi

Seconda trasferta vincente in campionato e sorriso ritrovato. Dopo il 2-1 patito nel derby le Titane ripartono grazie ad una prova di carattere, tecnica e autorità. Sul campo del Tavagnacco, reso pesante dalla pioggia, la

San Marino è concentrata e aggressiva fin dalle primissime battute, come da promesse della vigilia. Giulia Domenichetti cambia qualcosa rispetto a domenica scorsa, anche per via di alcuni infortuni. In mezzo alla difesa c’è l’esordio da titolare di Rosella Larenza. In avanti c’è Tamburini alla sinistra di Barbieri. Fra i pali torna titolare Montanari. Il Tavagnacco dell’ex Alessandro Recenti si mette a specchio: 4-3-3.

Ma l’interpretazione è diversa, ed è l’effetto di un approccio alla gara diametralmente opposto fra le due contendenti.

La partenza delle Titane è a razzo. Neanche 1’ e un pressing alto permette a Menin di arrivare indisturbata fino al limite dell’area, da dove esplode un destro che non trova impreparata Marchetti; sul prosieguo, Tamburini invita al tiro Bertolotti, che manda a lato. Pochissimi minuti e l’Academy torna a bussare alla porta di Marchetti con la stessa Tamburini, il cui destro dai venti metri è povero di angolazione.

Di lì a poco ci prova Barbieri dalla stessa posizione: anche in questo caso il portiere friulano è attento in traiettoria. Le Titane non concedono né campo né respiro alle padrone di casa. Al 6’ torna alla conclusione Bertolotti dopo il mancino deviato di Bolognini, trovando la presa di Marchetti. Al 10’ il tentativo è di Barbieri, con Marchetti di nuovo attenta.

Cinque conclusioni in un lasso così breve raccontano bene la voglia della San Marino Academy di mettere subito la gara sui binari giusti. E gli sforzi vengono ripagati al 14’, su angolo; batte Barbieri, spizzica Menin e la palla termina la sua corsa in fondo al sacco. Per il capitano è la prima esultanza in stagione, lei che in estate e nei primi mesi di attività era stata alle prese con il recupero da un serio infortunio. Trovato il gol, però, la spunta propulsiva delle ospiti si affievolisce un poco.

Prova ad approfittarne il Tavagnacco con un pressing molto più alto, che frutta qualche errore in impostazione da parte delle Titane, ma pochissimo altro. Il primo vero tentativo in porta, il Tavagnacco lo fa al 24’ con una punizione dalla lunga distanza di Diaz Ferrer: la 11 carica un destro potente che però trova Montanari sicura in presa. Tirato il fiato, la San Marino Academy si rimette a spingere forte.

Bolognini saggia i riflessi di Marchetti dal lato sinistro dell’area, da cui esplode un mancino destinato apparentemente al ‘sette’ più lontano: il guizzo a mano aperta dell’estremo di casa mantiene intatto l’1-0. E strappa applausi. Alla mezz’ora Barbieri si gira sulla tre quarti e cerca subito la porta, mancandola di poco. Il raddoppio, ampiamente nell’aria, si materializza al 34’: bella combinazione a sinistra a liberare Bolognini, che calibra male il cross trovando però un pallonetto perfetto. Tamburini e Barbieri fanno le prove di 3-0 con due conclusioni larghe di un nulla.

La prima frazione si conclude con un’altra bella occasione per le ospiti: Tamburini che lavora di sponda per Bolognini, il cui mancino di prima intenzione fa la barba al palo. Niente cambi per coach Domenichetti dopo il break. Ne spende subito due, invece, Alessandro Recenti.

Al primo affondo della ripresa la San Marino Academy triplica. Barbieri apre per Menin, che entra in area e si aggiusta la palla un paio di volte prima di calciare con l’esterno destro, trovando la deviazione decisiva di Donda. Autorete friulana e non doppietta per la 9 biancoazzurra, comunque fra le protagoniste assolute del pomeriggio.

Col risultato in cassaforte, la San Marino Academy concede qualche metro al Tavagnacco, che se lo prende cercando e trovando un rigore con De Matteis. Dal dischetto va la stessa 38. Montanari intuisce ma la conclusione è troppo precisa: palo-gol e Tavagnacco che prova a rientrare in partita.

La San Marino Academy risponde con un altro angolo al veleno battuto da Barbieri: Tamburini prende il tempo dell’incornata trovando la paratona di Marchetti; l’azione prosegue e la palla viene di nuovo scodellata al centro, dove Menin cerca la doppietta “pulita” mancando il bersaglio di poco.

Il gol subìto su rigore pare non lasciare strascichi ad una San Marino Academy che resta pienamente in controllo della partita e che propone anche veloci trame palla a terra, a dispetto del terreno pesante.

Lo scemare delle energie viene arginato con le rotazioni: dentro in serie Montalti, Baldini e Pirini, poi Accornero e Amaduzzi, quest’ultima all’esordio assoluto in stagione. Intanto la San Marino Academy continua ad arrotondare il punteggio.

Le doppia firma è di Barbieri. L’azione del 4-1 è avvolgente: parte a destra con la combinazione Montalti-Baldini, transita al centro con lo smistamento di Brambilla e si perfeziona a sinistra con l’appoggio centrale di Montalti per Barbieri, che ci mette un amen a spedire a fil di palo il pallone del poker.

Affamata, la bomber torinese torna a referto dopo la mezz’ora: anche qui il gol sgorga da destra, con Baldini che sterza e batte a rete, trovando la respinta corta di Marchetti; Pirini prova a coordinarsi per il tap-in ma, non trovando spazio, serve Barbieri che gira subito in porta il pallone della doppietta.

Nel finale, una si apre uno spazio a destra, con Albertini che crossa in area per Iacuzzi, il cui colpo di testa si insacca nonostante il tentativo di respinta di Montanari. Altra occasione per Iacuzzi sui titoli di coda, ma stavolta è velocissima Montanari a gettarsi sul pallone dopo la “svirgolata” della 9 di casa.

Finisce con un risultato che racconta della migliore prestazione offensiva stagionale, benchè non del vantaggio più ampio – domina ancora il 4-0 del match in casa della Sassari Torres. Un buon modo per entrare nella settimana che porterà al confronto casalingo con la vice-capolista Napoli.

Ufficio Stampa San Marino Academy

Meteo Rimini
booked.net