Indietro
venerdì 9 dicembre 2022
menu
Calcio Promozione

Sampierana, tre dei quattro gol rifilati al Misano firmati dai baby

In foto: Francesco Corzani
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 28 set 2022 01:23
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Francesco Corzani, classe 2004, è un altro dei gioiellini della Sampierana. Domenica scorsa ha segnato la prima rete nel poker rifilato al Misano (4-2) e in cui hanno mezzo lo zampino altri due baby: Castagnoli e Rossi, entrambi classe 2005. Una vittoria che lancia la Sampierana alla pari del Forlimpopoli al secondo posto ad una lunghezza dalla corazzata Gambettola.

Corzani, com’ è stato il gol?
“Un tiro preciso da fuori area, che si è infilato all’incrocio. Una bella soddisfazione per me che non ho molta confidenza con il gol anche perché gioco da playmaker davanti alla difesa e dunque il mio pane sono più gli assist dei gol. Il mio pensiero è corso subito a nonna Domenica che è venuta a mancare qualche settimana fa. Era il 6’, la partita si è messa sul binario giusto tanto che abbiamo raddoppiato al 15’; sul 2-0, però, ci siamo abbassati troppo pensando di avere già il match in pugno. Un errore che abbiamo pagato con la rete del 2-1 che ha riaperto la partita. E’ stata la scossa che ci ha fatto ritornare sul pezzo. Una lezione importante per il futuro: so che è difficile, ma non bisogna sempre tenere alta la guardia. Dobbiamo gestire meglio certe fasi della partita”.

La Sampierana ha le carte in regola per vincere il campionato?
“Certamente. Siamo una squadra mediamente giovane, ma competitiva. Lavoriamo sodo e ci divertiamo, c’è un bel gruppo, affiatato e con qualità, in campo ci aiutiamo molto. Ce la vogliamo giocare fino alla fine visto che i playoff non danno certezze di promozione”.

Nel prossimo turno andate a Cattolica contro il Torconca…
“A Novafeltria abbiamo gettato alle ortiche due punti, ce li dobbiamo riprendere. Sarà un match difficile perché il Torconca ha un solo punto in classifica, ma non possiamo sbagliare se vogliamo cullare certi sogni”.

Corzani è sampierano. Ha mosso i passi nel club, poi ha fatto la trafila nel settore giovanile del Cesena fino ad arrivare nella Primavera la scorsa stagione. Quest’anno il ritorno alla base in prestito. Perché?
“Avrei avuto poco spazio in Primavera e dopo tanti anni di sacrifici miei e della mia famiglia tra scuola (ora frequenta il quinto anno di Ragioneria) e allenamenti, ho pensato di mettermi in gioco in un campionato senior dove posso ritagliarmi uno spazio importante. Il mio obiettivo è fare bene qui, crescere e aiutare la mia Sampierana a risalire in Eccellenza. Poi si vedrà. Mi piacerebbe nel tempo arrivare alla serie D”.

Mister Barontini le ha affidato un ruolo delicato…
“Faccio il mediano, devo recuperare palloni e impostare il gioco. Il mister mi dà fiducia e io cerco di ripagarla nel migliore dei modi. Reclamo la palla, se sbaglio la giocata non mi abbatto, credo di avere una certa personalità unita ad una buona tecnica. Nel mio ruolo i giocatori di riferimento sono due ex Juve: Pirlo e Vidal. Che cosa devo migliorare? Il colpo di testa perché anche se sono alto solo 1,71 nel mio ruolo è importante”.

]