Indietro
menu
Un proposta della IVC

A Cattolica due casine di libri dedicati ai più piccoli

In foto: la casina al Parco della Pace
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 24 giu 2022 19:11
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Inaugurate a Cattolica due casine di libri dedicati esclusivamente a bambini. Si trovano sul lungomare Rasi-Spinelli, nei giardini di fronte all’hotel Kursaal, e all’interno del Parco della Pace.

Si tratta del risultato dell’assegnazione del “Premio Etico 2022” del valore di mille euro, sostenuto da RivieraBanca e promosso dall’associazione “Rimbalzi fuori Campo”, nell’ambito della decima edizione della “Giornata della Diversabilità”.

Ad aggiudicarselo è stata la classe IVC della scuola primaria Repubblica dell’Istituto Comprensivo di Cattolica con il progetto “Little Free Special Library” una proposta che ha messo in luce l’attenzione, la sensibilità e la creatività di bambini e bambine.

Alla cerimonia hanno preso parte la Sindaca Franca Foronchi, l’Assessore alla Pubblica istruzione e alla Cultura Federico Vaccarini, Angelo Furiassi dell’Associazione Rimbalzi fuori Campo, il Presidente di RivieraBanca Fausto Caldari ed il Direttore della comunicazione e degli eventi Andrea De Crescentini, la bibliotecaria del Centro Culturale Polivalente Barbara Lepidio, Rosa Maria Fabbri in qualità di referente dei progetti dell’Istituto Comprensivo, ma soprattutto i protagonisti, ovvero ragazzi ed insegnanti della IVC di Repubblica.

Nel complimentarsi per l’iniziativa, l’Assessore Vaccarini ha sottolineato “l’importanza della partecipazione delle bambine e dei bambini alle scelte culturali e sociali della propria città. Questo – ha detto – è il primo passo per avere cittadini responsabili e che tengono alla propria comunità. La lettura, inoltre, è un’attività identificativa della nostra città, penso alle numerosissime iniziative portate avanti dalla nostra biblioteca comunale che con diversi enti, tra cui proprio Rimbalzi fuori campo e l’Istituto comprensivo di Cattolica, ha sottoscritto un patto per la promozione della lettura propedeutico al riconoscimento di Cattolica come “città che legge”. A ragazzi e ragazze, alle insegnanti, a promotori e sostenitori di questa iniziativa rinnovo la gratitudine di tutta la comunità, perché hanno realizzato un progetto realmente inclusivo capace di avvicinare alla lettura ogni bambino“.

Si tratta di due spazi di cultura diffusa di grande valore – spiegano da Rimbalzi Fuori Campo – che serviranno a condividere l’idea dell’inclusione”. Nelle due casine troveranno spazio “libri speciali – continuano – che potranno circolare nella nostra comunità in modo gratuito. Ciascun/a bambino/a potrà prendere e lasciare un libro“.

L’obiettivo del progetto era quello di “rendere accessibile a tutti i bambini la lettura; infatti, sia le indicazioni per prendere e lasciare un libro, sia gli stessi testi, sono “accessibili”, per esempio a quei bambini che non sanno leggere le parole e però riescono a capire il contenuto grazie alle immagini, ma anche a chi parla una lingua diversa da quella italiana e può approfittare del linguaggio universale delle immagini); essere ecologici e riutilizzare (non buttare) grazie alla scambio gratuito dei libri“. “Sembra – sottolineano – una cosa piccola, invece, secondo noi, ha in sé un grande valore“.