Indietro
domenica 29 maggio 2022
menu
Calcio Serie D

Rimini-Borgo San Donnino 4-0: cronaca, tabellino, video e gallery

di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
dom 6 mar 2022 11:10 ~ ultimo agg. 7 mar 18:05
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

RIMINI-BORGO SAN DONNINO 4-0

Ravenna chiama, Rimini risponde. Oppure Rimini chiama, Ravenna risponde. Mettetela come volete, fatto sta che continua il duello a distanza tra biancorossi e giallorossi. La truppa di Gaburro al “Romeo Neri” fa appieno il suo dovere contro la penultima in classifica, il Borgo San Donnino, anche se il 4-0 finale risulta forse troppo penalizzante per i ragazzi di Nicolini, che per un’ora hanno retto bene il confronto con la capolista. È anche vero, però, che le partite durano 90 minuti più recupero e che nell’ultima parte di gara il calo fisico degli emiliani, affaticati anche dall’impegno di mercoledì scorso, è stato evidente. Così, dopo l’11° centro in campionato di Mencagli (al 14’ della prima frazione), nella ripresa arriva la doppietta di Ferrara con in mezzo il 12° sigillo di Gabbianelli, che si procura e trasforma il rigore del momentaneo 3-0. La truppa di Gaburro paga però dazio in termini di squalifiche, con Mencagli (punito con il giallo per un fallo di mano inesistente: si era infatti portato avanti il pallone con la testa), Gabbianelli e Greselin costretti a saltare la trasferta di domenica prossima sul campo della Correggese. Tre assenze pesantissime, che vanno ad aggiungersi a quelle di Tomassini e Andreis, e che costringeranno l’allenatore dei romagnoli a scelte obbligate in avanti. Per contro sulla mediana rientrerà Tanasa. Insomma l’emergenza passerà dal centrocampo all’attacco.

IL TABELLINO
RIMINI: 1 Marietta, 3 Haveri, 5 Carboni, 6 Panelli, 9 Mencagli, 10 Gabbianelli (42′ st 8 Pari), 11 Piscitella (23′ st 17 Ferrara), 14 Kamara (8′ st 2 Deratti), 23 Callegaro (8′ st 7 Tonelli), 26 Greselin, 31 Pietrangeli (9′ st 24 Pecci). A disp.: 22 Piretro, 18 Lo Duca, 28 Cuccato, 32 Germinale. All. Gaburro.

BORGO SAN DONNINO: 1 Paganelli, 2 Zambruno (4′ st 14 Battini), 3 Vecchi (29′ pt 16 Dodi), 4 Bangu, 5 Casarini, 6 Som, 7 Finocchio, 8 Rossi, 9 Otranto Godano, 10 Mehmetaj, 11 Petronelli (31′ st 13 Soregaroli). A disp.: 12 Ballotta, 15 Nuzzo, 17 Hoxha, 18 Alfieri, 19 Bisagni, 20 Vascelli. All. Nicolini.

ARBITRO: Lucio Felice Angelillo di Nola.
ASSISTENTI: Lorenzo Riganò di Chiari e Nicolas Prestini di Pavia.

RETI: 14′ pt Mencagli, 28′ st e 46′ st Ferrara, 41′ st (rig.) Gabbianelli.

AMMONITI: Mencagli, Gabbianelli, Kamara, Rossi, Greselin.

NOTE. Corner: 4-5. Spettatori: 1.294.

I RISULTATI DELLA 27a GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE D GIRONE D IN TEMPO REALE E LA NUOVA CLASSIFICA

CRONACA E COMMENTO
La capolista Rimini va a caccia di altri tre punti al “Romeo Neri”, dove finora è uscito indenne solo il Ravenna, contro la penultima della classe: il Borgo San Donnino, 21 punti, un terzo dei biancorossi che sono a quota 64. In casa romagnola sono assenti capitan Tanasa, squalificato, Andreis e Tomassini. Tonelli ha smaltito l’infortunio, ma parte dalla panchina. Callegaro fa il suo esordio dal primo minuto, sulla mediana titolare anche Kamara, in difesa gioca Pietrangeli.

Rimini in tradizionale maglia a scacchi biancorossi, in maglia blu e pantaloncini e calzoncini bianchi.

Il Rimini prima del calcio d’inizio dice il suo no alla guerra: “Stop wars in the world” (basta guerre nel mondo).

La partita. Si gioca. Al 3′ sventagliata per Piscitella, che guadagna la linea di fondo a sinistra e cerca Mencagli, anticipato dall’uscita bassa di Paganelli.
Al 4′ Marietta mette in angolo il tiro di Vecchi. Il primo corner della partita è quindi per gli emiliani. Nulla di fatto sugli sviluppi.
Al 10′ ci prova da lontano Otranto Godano, conclusione velleitaria lontana dai pali difesi da Marietta.
Dall’altra parte del campo, un minuto dopo, Mencagli mette pressione in area a Som, in anticipo su un lancio in verticale, il difensore ospite non perde la calma e allontana.
Al 14′ il Rimini si porta in vantaggio: Piscitella è incontenibile a sinistra, pallone sul secondo palo per Kamara, che mette al centro per Mencagli, il centravanti si gira e fa passare il pallone sotto le gambe di Paganelli realizzando il suo 11° centro in campionato.
Al 19′ altro tentativo da fuori area di Otranto Godano, Marietta si distende e blocca.
Al 27′ si fa male Vecchi, costretto a lasciare il campo. Al suo posto entra Dodi.
Al 31′ Mencagli viene ammonito per un presunto tocco di mano, molto contestato dall’attaccante in maglia a scacchi, che salterà per squalifica la trasferta sul campo della Correggese di domenica prossima.
Al 32′ Piscitella triangola con Gabbianelli e cerca sul primo palo Mencagli, che anticipa tutti ma mette a lato.
Al 34′ il tentativo di Piscitella è deviato in angolo dalla difesa ospite, solo illusione del gol con la sfera che si adagia sull’esterno della rete.
Nulla di fatto sugli sviluppi del tiro dalla bandierina.
Al 36′ secondo corner per il Borgo San Donnino: tocco corto di Otranto Godano per Rossi, toccato da Gabbianelli. L’arbitro mostra subito il giallo a numero 10 biancorosso, poi si consulta con l’assistente e assegna agli ospiti una punizione dal limite dell’area, all’altezza della riga di fondo (giuste entrambe le decisioni). Il calcio piazzato di Otranto Godano è allontanato di testa da Mencagli, poi Kamara scatta in contropiede, ma per l’arbitro si è aiutato con una mano. Punizione per i ragazzi di Nicolini e proteste dei padroni di casa. Richiamato dal direttore di gara anche mister Gaburro.
Al 41′ la punizione dal limite dell’area di Gabbianelli è neutralizzata in due tempi da Paganelli.
Al 42′ sugli sviluppi del terzo angolo ospite, Otranto Godano si coordina e spara alto.
Un minuto di recupero. Si va all’intervallo con il Rimini avanti di un gol.

Si gioca il secondo tempo. Al 6′ quarto corner per il Borgo San Donnino: brividi in area per una leggera trattenuta, si continua, nuovo angolo per gli ospiti.
Batte Otranto Godano, pallone sul secondo palo. Mehmetaj va alla battuta, pallone bloccato da Marietta.
Al 13′ il Rimini batte il suo secondo tiro dalla bandierina con Gabbianelli: Haveri ci mette la testa, ma colpisce male, sfera ben oltre la traversa.
Tra il 16′ ed il 17′ i padroni di casa battono due corner di fila con Gabbianelli: sul secondo Greselin impatta male, spedendo a lato.
Al 22′ Mencagli si libera al limite dell’area e calcia, Paganelli neutralizza in due tempi.
Al 28′ il Rimini raddoppia: Gabbianelli serve il neoentrato Ferrara, che si libera della guardia di due difensori e con un tocco da biliardo deposita in rete. 2-0.
Il tiro di Pecci al 34′ è fuori bersaglio.
Al 36′ Pecci guadagna la linea di fondo e serve Ferrara, che colpisce male, spedendo a lato.
Al 38′ Gabbianelli calcia di sinistro dal limite dell’area, la sfera sibila lato.
Al 40′ Gabbianelli viene steso in area da Casarini. Rigore. Dal dischetto lo stesso Gabbianelli trasforma, spiazzando Paganelli. 3-0 e 12° sigillo in campionato per il numero 10 biancorosso.
Ammonito Greselin, anche lui diffidato, non ci sarà domenica prossima.
Quattro i minuti di recupero.
Al 46′ Ferrara si coordina in area e spedisce alle spalle di Paganelli per il 4-0 con cui si conclude l’incontro. I biancorossi salgono a quota 67 in classifica.

IL DOPOGARA

LE PAGELLE DI NICOLA STRAZZACAPA

VOTA IL MIGLIOR BIANCOROSSO IN CAMPO

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
VIDEO