Indietro
menu
bravata di pessimo gusto

Punta la pistola (finta) contro la prof, che sviene. A scuola arrivano i carabinieri

In foto: una pistola giocattolo (repertorio)
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 1 dic 2021 14:29 ~ ultimo agg. 2 dic 11:43
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Una goliardata di pessimo gusto quella realizzata nella tarda mattinata di oggi da uno studente dell’istituto professionale Alberti di Rimini, che al cambio dell’ora avrebbe atteso l’arrivo della professoressa per puntarle contro una pistola (giocattolo). L’insegnante, non avendo compreso che si trattava di un’arma finta, quando ha visto lo studente con la pistola in mano e il braccio proteso verso di lei, ha avuto un mancamento.

In via Tambroni, zona Colonnella, si è precipitata una gazzella dei carabinieri. Nel frattempo la professoressa è stata soccorsa dal personale scolastico. I militari dell’Arma hanno subito individuato lo studente e sequestrato la pistola con tappo rosso, palesemente giocattolo. Un dettaglio, questo, che ha evitato al giovane una denuncia per minaccia. Resta però la gravità del gesto, come sottolineato dagli stessi carabinieri ai genitori del minore, convocati a scuola. Ora bisognerà capire se la preside Franca Berardi prenderà provvedimenti nei confronti dello studente.

Notizie correlate
di Redazione