Indietro
mercoledì 20 ottobre 2021
menu
Calcio Serie D

Seravezza-Rimini 1-0: il dopogara. Mastronicola non parla

In foto: Mastronicola attende che l'ex Rimini Ferrante batta la rimessa, in pieno recupero
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
mer 28 apr 2021 18:43 ~ ultimo agg. 29 apr 17:19
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email


Le dichiarazioni al termine di Seravezza-Rimini 1-0 (vedi notizia). Non parla il tecnico del Rimini, Alessandro Mastronicola. Spazio allora alle dichiarazioni dei giocatori biancorossi.

Scott Arlotti, attaccante del Rimini. “C’è tanta delusione perché, come dicevo una settimana e mezzo fa a Fiorenzuola, non possiamo permetterci di avere poca lucidità, e ultimamente ne stiamo avendo poca. Poi, quando devi sempre rincorrere in tutte le partite è difficile: subentra il nervosismo, subentrano tante cose. Oltre che delusi dobbiamo essere arrabbiati e non poco perché non stiamo facendo bene ultimamente, parlo a livello di risultati. Oggi abbiamo fatto poco bene anche sotto l’aspetto del gioco. Adesso dobbiamo buttare in campo tutta questa rabbia nella prossima partita con il Prato”.

Il Rimini rischia di mettere in discussione anche la partecipazione ai play off? “Sì, si rischia di mettere in discussione anche i play off, che inizialmente non erano neanche il nostro obiettivo. Noi adesso dobbiamo vincere le partite, non possiamo andare avanti così a livello di risultati. Dobbiamo fare gruppo, chiuderci, anche se nelle ultime settimane credo che il gruppo ci sia stato. Dobbiamo andare avanti su questa strada: la strada del gruppo, del lavoro a testa bassa, senza dire una parola perché non siamo nelle condizioni nemmeno di poter parlare in questo periodo”.

Le tante partite ravvicinate vi hanno penalizzato sotto l’aspetto fisico? “Io credo che tante squadre abbiano giocato tante partite in pochi giorni, quindi non possiamo nasconderci dietro questi alibi. Dobbiamo farci un esame di coscienza e pensare a cosa abbiamo sbagliato durante queste partite perché qualche errore lo abbiamo fatto”.

Il dopogara del tecnico del Seravezza Pozzi Calcio, Walter Vangioni, e degli attaccanti del Seravezza Giacomo Vanni (autore del gol partita) e Matteo Bongiorni:

Dardan Vuthaj, bomber del Rimini, tornato titolare dopo due gare in cui era partito dalla panchina. “Dispiace perché è un risultato negativo arrivato al termine di una gara che ci ha visto iniziare con il piede sbagliato: sono saltati un po’ gli schemi, le cose che avevamo provato. Però poi, pian piano, abbiamo provato a rimetterla in carreggiata, ma siamo stati un po’ sfortunati, anche sul mio tiro è stato molto bravo il loro difensore. Si è chiusa così, dispiace perché è una partita alla quale tenevamo. Siamo un po’ in emergenza, questo bisogna dirlo. Però non ci sono scuse, non ci sono alibi: potevamo fare meglio tutti, a partire da me”. 

Il Rimini ha sfruttato male i quattro recuperi, portando a casa appena due punti sui 12 a disposizione. “C’è un po’ di amarezza, però noi restiamo sempre a testa alta perché sappiamo quello che abbiamo fatto anche nelle partite precedenti. Capitano i momenti in cui sei in calo, però noi dobbiamo allenarci sempre con costanza, dare il massimo in allenamento per arrivare alla partita al top”.

Adesso tornerete in campo il 9 maggio, al “Neri” con il Prato. Quel giorno scatterà la volata finale per la conquista dei play off. “I play off bisogna per forza centrarli: sono una cosa che ci siamo prefissata e dobbiamo andare a giocarli fino all’ultimo. Questo è poco ma è sicuro”.

Francesco Scotti, portiere e capitano del Rimini. “Trovare degli alibi adesso sarebbe troppo facile. Non puoi concedere un tempo al Seravezza. Oggi hai concesso il primo tempo, poi hai provato in maniera confusionaria a cercare di pareggiarla, il succo della partita è questo”.

Sull’episodio, contestato dai biancorossi, che ha visto il direttore di gara non accordare la regola del vantaggio dopo un fallo a centrocampo su Ricciardi, con Casolla lanciato a rete. Cosa vi ha detto il signor Gigliotti di Cosenza? “Ci ha detto che lui aveva già fischiato. Ma qua non c’è da parlare delle decisioni arbitrali. Secondo me c’è da dire che abbiamo fatto tutto noi: a Seravezza non puoi fare così poco”.

Perché il Rimini è stato così brutto? “Le giustificazioni le hanno i deboli, quelli che cercano alibi. Col Lentigione abbiamo faticato, con la Correggese uguale, abbiamo concesso il primo tempo completamente, poi l’abbiamo pareggiata, ma ti va bene una volta, due… dopo le partite le perdi”.

LE PAGELLE DI NICOLA STRAZZACAPA

VOTA IL MIGLIOR BIANCOROSSO IN CAMPO

Altre notizie
di Roberto Bonfantini
VIDEO
di Icaro Sport
Notizie correlate