Indietro
menu
Le Uova benefiche

AIL Rimini dona le Uova di Pasqua AIL al personale Covid dell'Infermi

In foto: La consegna in ospedale
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 1 apr 2021 15:27
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Anche quest’anno, come nel 2020, le Uova di Pasqua AIL sono state donate al personale impegnato nella lotta contro il Covid-19 dell’ospedale “Infermi”.

“AIL Rimini non si è dimenticata di chi è in prima linea per sconfiggere il Coronavirus – attacca Eduardo Pinto, presidente di AIL Rimini OdV – e anche quest’anno ha deciso di donare l’Uovo di Pasqua AIL a tutto il personale infermieristico, agli operatori socio-sanitari e ai tecnici di Radiologia impegnati nei reparti Covid, e insieme a loro a tutti gli operatori del servizio ambulanze. Il loro lavoro e la loro abnegazione sono encomiabili perché non è facile reggere ad una pressione del genere per oltre un anno. Questa operazione è stata possibile grazie alla grande sensibilità di RivieraBanca, del suo presidente, Fausto Caldari, e di tutto il Consiglio d’Amministrazione perché parte della spesa è stata coperta da una donazione dell’Istituto di Credito ad AIL Rimini”.

“Abbiamo accolto con piacere la richiesta del presidente Pinto di aiutare AIL Rimini nella sua iniziativa – dice Fausto Caldari, presidente di RivieraBanca -. Questo nostro contributo ha un duplice valore: vuole essere un segno di gratitudine nei confronti del personale infermieristico e ausiliario dell’Infermi per l’impegno profuso, e anche un modo per essere al fianco di un’importante Associazione del territorio come AIL Rimini OdV, che si spende a favore dei malati e delle loro famiglie. Sono consapevole che entrambi meriterebbero tanto di più, ma questo rappresenta un gesto simbolico di riconoscenza e anche di speranza che una Banca di Credito Cooperativo, come la nostra, ha il dovere di fare!”.

Notizie correlate
di Lamberto Abbati