Indietro
menu
in agosto +2,5%

Estate a Bellaria-Igea Marina. FVB: hanno pagato le strategie

In foto: Bellaria-Igea-marina
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 25 ott 2020 16:57
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Una buona strategia di comunicazione sui media nazionali e sui social per raccontare una realtà che non si era arresa alla emergenza sanitaria. Così la Fondazione Vere Blu di Bellaria-Igea Marina legge i dati turistici dell’ultima stagione. “Dati alla mano e senza ridimensionare le difficoltà del comparto, quelle scelte hanno portato i loro frutti. Con numeri che nei mesi cruciali, giugno, luglio e soprattutto agosto, ci vedono per performance la seconda località in provincia. Decisivo proprio il pubblico a cui nei mesi scorsi ci siamo rivolti, quegli italiani che in agosto hanno scelto Bellaria Igea Marina in quasi 93.600: + 2,5 % rispetto ad agosto 2019. Un aumento percentuale secondo solo a Riccione nel mese in cui, di fatto, si sono giocate le sorti di questa difficile e indesiderata stagione turistica.  Incremento che diventa + 4,7 % se si circoscrive l’analisi ai connazionali che in agosto hanno alloggiato in albergo a Bellaria Igea Marina: un indicatore chiave, se rapportato all’attività marketing e promozionale condotta in questo complicato 2020, e che vede la nostra città registrare il migliore risultato a livello provinciale”.

Abbiamo voluto vivere con fiducia e ottimismo, continuando a parlare ai nostri ospiti tradizionali e guardando, senza piangerci addosso e senza pregiudizi, alle opportunità promo commerciali che quei mesi così difficili portavano con sé. E’ in quel periodo che, invece di arrenderci all’inerzia, abbiamo rilanciato dando seguito a quell’innovazione di cui, già dal 2019, abbiamo gettando le basi: potenziando la presenza sul web e sulle piattaforme social, scegliendo la strada dell’innovazione, commissionando e promuovendo un nuovo modo di produrre feedback, anche statistico, riguardo alla nostra economia del turismo. Cruciale quindi il progetto Destination Management Organization. In un mercato che avrebbe visto ridimensionato – inevitabilmente e con un impatto proporzionale maggiore a Bellaria Igea Marina che altrove, pensiamo solo agli ospiti provenienti dalla Francia – il fattore “turismo estero”, abbiamo guardato principalmente ai nostri connazionali. Così come, d’altra parte, hanno fatto i nostri agguerriti competitor.”

 

 

Notizie correlate