Indietro
sabato 31 ottobre 2020
menu
Tennis

Tennis Club Riccione, tra Open femminile e squadre di C maschile e femminile

In foto: Le due squadre di C del Tennis Club Riccione
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
mar 25 ago 2020 16:39 ~ ultimo agg. 26 ago 10:35
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Da sabato il torneo nazionale Open femminile, giunto alla 4a edizione, con 1.000 euro di montepremi, la prossima settimana l’esordio in serie C di due squadre, la maschile e la femminile.

Si profila un fine estate di grande livello per il Tennis Club Riccione, un Club in continua crescita tecnica che sarà impegnato ora in manifestazioni dove i protagonisti annunciati sono i giovani del Club della Perla Verde.

Oggi, nel corso di una conferenza stampa nella Club House, sono state presentate le tre manifestazioni. Partendo dall’Open (1.000 euro di montepremi), si profila un torneo di notevole spessore tecnico, con un seeding guidato al momento da Gioia Barbieri, classifica 2.4, ex n.170 del ranking mondiale Wta, campionessa uscente, ora con un ruolo tecnico proprio al Tc Riccione. In campo anche le migliori giocatrici locali, Maya Ceccarini, Letizia Migani, Annagiulia Danesi, Agnese Arduini, Francesca Lepri e Giorgia Cancellieri che formeranno l’ossatura della serie C femminile, guidata dalla maestra Federica Cerri, che esordirà mercoledì prossimo nell’anticipo della prima giornata sui campi del Ct Albinea.

Per la C maschile (esordio il 6 settembre a Forlì contro il Carpena) presentata la squadra che potrà contare sull’apporto dei giovani Alessandro Pecci, Alberto Morolli, Enrico Lanza Cariccio, Nicolas Spimi, Umberto Vanucci, Alessandro Marcantoni, Massimiliano Botticelli, guidati dal maestro Giovanni Marra.

Il presidente Moreno Pecci ha tracciato un bilancio molto positivo della stagione ed in vista del prossimo quadriennio ha annunciato nuovi investimenti (campo in veloce) ed un rinnovato impegno sul fronte tecnico. “Oggi per me è una data importante – ha detto Pecci – siamo arrivati ormai alla fine di un’estate molto positiva per il nostro Circolo, se pensiamo da dove siamo partiti solo qualche mese fa, abbiamo realizzato numeri veri al termine di un periodo intenso, questo grazie ai maestri, ai giocatori, alla scuola, ai soci. Io sono a fine mandato, spero di poter proseguire, se dovessi fare un primo bilancio direi che il Circolo è cresciuto tanto negli ultimi quattro anni, la scuola è cresciuta in maniera esponenziale, oggi abbiamo 100 ragazzi nella Sat, 40 nell’agonistica poi abbiamo l’Accademia, nel complesso 150 ragazzi, sono numeri di spicco. Da due anni sono operativi con successo i campi da padel, in questi quattro anni abbiamo sistemato la struttura, rinnovato lo staff tecnico, potenziato al massimo la scuola con altri ingressi. Abbiamo un gruppo di maestri unico, volevamo potenziare la scuola e credo che ci siamo riusciti, nei prossimi quattro anni mi aspetto un altro miglioramento dal punto di vista tecnico, dove non dobbiamo lasciare nulla al caso. Ora ci attendono un Open femminile di grande interesse e due squadre in serie C, mai successo al Tc Riccione, ma è chiaro che puntiamo più in alto, partendo sempre dalla nostra scuola, dai giocatori del nostro vivaio”.

È intervenuto anche il maestro Fabrizio Serafini: “Siamo in tanti e lavoriamo sulla stessa linea di pensiero, possiamo crescere puntando molto sugli agonisti, senza tralasciare i giovanissimi. Sono sicuro che facendo squadra faremo molto bene”.

Sulla stessa lunghezza d’onda la maestra Federica Cerri: “Abbiamo stabilizzato lo staff con l’ingresso di Giacomo Polidori e Gioia Barbieri, iniziamo la serie C femminile con tante aspettative, esordiamo fuori casa sul veloce, ma sono sicura che ce la giocheremo, presentiamo una squadra prodotta completamente dal vivaio. Veniamo da un ottimo periodo nei tornei, Letizia Migani ha vinto il Rodeo Under 18 del nostro Circolo dove Nicolas Spimi ha fatto semifinali, Alessandra Sparnacci ha vinto un torneo di 3°”.

Gioia Barbieri ha proseguito: “Grazie al presidente per avermi fatto entrare nella vostra famiglia, spero di riuscire a trasmettere ai ragazzi quello che ho imparato nella mia vita da giocatrice, per l’Open che sta per iniziare spero proprio di fare il bis, l’anno scorso vincere non fu per nulla facile”.

Il maestro Giovanni Marra guarda avanti: “Siamo reduci da quattro anni di crescita ma non sono mai contento, ora abbiamo la serie C alle porte dopo un anno particolare, non sarà semplice, so che il sogno di Moreno (Pecci, ndr) è la promozione in B sia con i maschi che con le femmine ma credo sia un’impresa impossibile”.

La conferenza stampa è stata trasmessa in integrale sulla pagina Facebook Icaro Sport.