Indietro
menu
2400 pasti in tre giorni

Summertrade prepara il pranzo di Pasqua per i poveri

In foto: repertorio
di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 9 apr 2020 11:42 ~ ultimo agg. 13:50
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Duemilaquattrocento pasti ai più bisognosi del riminese nei tre giorni a cavallo della Pasqua. E’ l’impegno di Summertrade, azienda di catering di Italian Exhibition Group, con una specializzazione nel servizio agli eventi fieristici, congressuali e sportivi. In accordo con l’Amministrazione comunale e la diocesi l’azienda ha deciso di mettersi a disposizione della Caritas Diocesana, struttura già riferimento per il coordinamento della distribuzione di pasti alle categorie sociali più fragili.

Sabato 11, domenica 12 e lunedì 13 aprile, Summertrade distribuirà circa 400 pasti a pranzo e cena. I destinatari saranno la Papa Giovanni XXIII, la Casa Don Gallo per l’Autonomia, la Mensa Santo Spirito, la stessa Caritas Diocesana.

La ‘cucina di Pasqua’ sarà quella attiva al Palazzo dei Congressi di Rimini, dove i pasti potranno essere ritirati direttamente dalle singole realtà associative.

Un grazie di cuore a Summertrade, a IEG e a tutte le aziende e persone che stanno camminando al nostro fianco aiutandoci a prenderci cura delle persone più fragili che quotidianamente si rivolgono a noi – commenta il direttore della Caritas Mario Galasso -. L’importante iniziativa dei pasti di Pasqua, come pure altri segni ricevuti in queste settimane di emergenza Covid-19, sono la fragrante testimonianza di una nuova comunità che nasce, una comunità che coniuga le imprese e l’economia con la solidarietà e l’attenzione alle persone e alle realtà più deboli.
Una comunità che rinasce più consapevole che il nostro destino è insieme”.