Indietro
menu
in servizio a Coriano

Il coronavirus si porta via Maurizio Bertaccini, amato medico e diacono

In foto: Maurizio Bertaccini
di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
mar 14 apr 2020 12:54 ~ ultimo agg. 15 apr 16:10
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Ha lottato per lunghe settimane contro la malattia che purtroppo non gli ha lasciato scampo. E’ morto questa mattina a 68 anni Maurizio Bertaccini, medico di base di Coriano e diacono della chiesa riminese. Bertaccini era in terapia intensiva e sabato i medici avevano registrato un peggioramento delle sue condizioni, che purtroppo è stato irreversibile. Oggi la triste notizia che lascia addolorate migliaia di persone che lo hanno apprezzato come medico e uomo.

Bertaccini aveva l’ambulatorio nella casa della salute di Coriano ed era molto stimato dagli oltre 1600 pazienti di cui come medico di base si prendeva cura. Era un uomo di grande fede. Divenuto diacono permanente svolgeva il suo servizio nella comunità della Piccola Famiglia dell’Assunta di Montetauro. Insieme alla moglie e alla famiglia, originaria di Savignano, Bertaccini aveva seguito l’esperienza della comunità dal suo nascere diventando poi medico di condotta a Coriano, per seguirla più da vicino. Con la moglie avevano costruito una famiglia aperta sullo stile di Montetauro, in cui una delle figlie si è consacrata. Oltre ai sei figli naturali in famiglia anche un figlio adottati e tre in affido. E’ il primo medico riminese a perdere la vita a causa del terribile coronavirus.

Maurizio è volato al Padre tra le braccia amorose della mamma del Cielo” è il messaggio inviato dall’amata moglie Maria.

Un grande dolore per comunità diocesana e diaconale – scrive il vicario generale don Maurizio FabbriIn questi giorni della settima di Pasqua siamo certi che Maurizio potrà godere, quale “servo buono e fedele”, della pace col suo Signore risorto. Affidiamo al Signore anche Maria e la sua grande famiglia, perché trovino consolazione e fortezza nella fede”.

Una grande perdita per tutta la nostra comunità di medici – dice addolorato il presidente dell’ordine Maurizio Grossi -. A Coriano era molto stimato. Purtroppo anche a Rimini la nostra categoria conta la sua prima vittima“.

 

Maurizio Bertaccini era nato a Savignano sul Rubicone l’8 aprile 1952. Il 29 novembre 1997 è stato ordinato diacono permanente dal Vescovo Mariano De Nicolò. Prestava servizio presso la parrocchia Santa Innocenza di Montetauro di Coriano e nella comunità della Piccola Famiglia dell’Assunta di Montetauro.
Laureato in Medicina a Bologna nel 1979, dopo un primo periodo in cui ha esercitato anche come dentista a Savignano sul Rubicone, Maurizio Bertaccini si è trasferito con la famiglia a Montetauro, per seguire più da vicino la comunità, nella quale ha fatto insieme alla moglie Maria la professione nel 1997, poco prima dell’ordinazione diaconale.
Bertaccini aveva l’ambulatorio nella casa della salute di Coriano ed era molto stimato dagli oltre 1.600 pazienti di Coriano e San Patrignano di cui si prendeva cura come medico di famiglia. Si è sposato con Maria l’8 dicembre 1979; dal loro matrimonio sono nati sei figli naturali, più uno adottivo e tre in affido. La figlia maggiore si è consacrata nel 2012 nella Piccola Famiglia dell’Assunta di Montetauro.
Il virus ha fatto la sua comparsa il 18 marzo,  il 24 marzo si è reso necessario il ricovero all’ospedale “Infermi” di Rimini, dove tre giorni più tardi Bertaccini è stato costretto alla respirazione meccanica.
Sabato scorso le sue condizioni si erano ulteriormente peggiorate, fino all’epilogo di questa mattina.

Il cordoglio de direttore generale dell’Ausl Marcello Tonini e la dottoressa Antonella Dappozzo, direttore del Programma Cure primarie dell’Ausl Romagna, anche a nome dei colleghi dell’unità operativa di Rimini:

“E’ con grande dolore che abbiamo appreso della scomparsa del collega Maurizio Bertaccini. Questa tragedia collettiva, di cui tutti stiamo vivendo più o meno intensamente le conseguenze – diventa ancora più drammatica quando ad essere colpito è un medico, una persona che ha dedicato la sua vita alla cura dei pazienti, e un amico, oltre che collega, con cui hai condiviso anni di professione, di crescita, di vita insieme. Esprimiamo dunque i più vivi sentimenti di cordoglio e di vicinanza alla famiglia, agli amici e a tutti i colleghi che hanno conosciuto il dottor Bertaccini apprezzandolo come medico e come uomo”.

Il diacono Maurizio durante una celebrazione a Montetauro insieme a don Lanfranco Bellavista e ad alcuni sacerdoti cinesi.

Notizie correlate
di Redazione   
FOTO
di Redazione