martedì 18 febbraio 2020
menu
Polemiche verso il voto

Cittadella Sicurezza. Galli (Lega): colpe del Pd, perché Gnassi incolpa Salvini?

In foto: Bruno Galli (Lega)
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 20 gen 2020 13:20 ~ ultimo agg. 14:22
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Il progetto della Cittadella della Sicurezza è stato “da anni abbandonato e lasciato al degrado proprio dal PD e dai suoi esponenti a tutti i livelli” ma il sindaco di Rimini “incredibilmente, addossa le responsabilità a Matteo Salvini, ministro dell’Interno per soli 14 mesi”. Lo dice il candidato della Lega Bruno Galli in risposta alle dichiarazioni del sindaco che, annunciando la nuova Cittadella della Sicurezza alla Caserma Giulio Cesare, aveva lamentato le mancanze di Salvini sulla struttura di via Ugo Bassi. “Il sindaco – scrive Galli – dovrebbe ringraziare la Lega se la situazione drammatica della Questura si è finalmente risolta in modo soddisfacente. Ci dica Gnassi per quali motivi è stato zitto sulla situazione di via Ugo Bassi durante i governi PD e perché oggi non faccia un sit in, insieme alla sua Giunta, davanti al ministero dell’Interno per sollecitare il ministro. Se gli piace tanto sbraitare può farlo con un governo amico. La verità è che al PD non interessa un fico secco di via Ugo Bassi, come non gli è mai interessato della Cittadella della Sicurezza. Era, come al solito, una vecchia promessa elettorale rimasta incompiuta – conclude – come tutto quello che fa il partito di Gnassi”.

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna