sabato 24 agosto 2019
menu
In foto: Giorgio Grassi segue il test del Neri
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto Visualizzazioni 1.910 visite
mer 14 ago 2019 09:22 ~ ultimo agg. 16:23
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto Visualizzazioni 1.910
Print Friendly, PDF & Email

“Abbiamo lavorato tutto il giorno con i legali dello studio Cocco & Gigante alla proposta che abbiamo inviato già nel pomeriggio di martedì. Adesso ci aspettiamo dall’attuale proprietà del Rimini Calcio una risposta in linea con quanto discusso nei giorni scorsi”. Queste le parole dell’imprenditore Alfredo Rota, che lunedì ha incontrato il presidente del Rimini FC, Giorgio Grassi, insieme a Giulio Mongardi e ai rispettivi legali.

Martedì pomeriggio Grassi ha assistito all’allenamento congiunto tra Rimini e Forlì tenutosi al “Romeo Neri”. All’intervallo il presidente del Rimini FC, il suo legale e Tiziano Fabbri sono scesi dalla tribuna centrale per seguire il test da vicino la recinzione, in posizione più “appartata”. Tornato per la parte finale della seconda frazione in tribuna, subito dopo il triplice fischio Grassi ha lasciato lo stadio senza rilasciare dichiarazioni.

Nel dopogara il tecnico dei biancorossi, Renato Cioffi, ha detto in merito alle voci sulla società: “il presidente lo abbiamo sentito ieri e ci ha detto di lavorare in un certo modo. Sotto questo aspetto siamo sereni. Se poi ci sono esigenze societarie diverse è un problema della società, non nostro. Poi tutto può succedere perché in tanti anni ne ho viste molte nel mondo del calcio. Quando poi andiamo a destabilizzare un ambiente che è già stato scosso lo andiamo a ferire ancora di più, non facciamo un bel gioco. Poi se c’è la volontà di farlo apposta e un altro discorso, vuol dire che devo lavorare due volte perché oltre a lavorare sul campo devo fare un lavoro psicologico sulla squadra perché molti giocatori sono giovani”.

Notizie correlate
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna