giovedì 21 marzo 2019
di Redazione   
lettura: 2 minuti 1.073 visite
lun 11 mar 2019 14:46 ~ ultimo agg. 12 mar 10:20
Print Friendly, PDF & Email
2 min 1.073
Print Friendly, PDF & Email

Sabato scorso, intorno alle ore 22,30, una Fiat Punto che percorreva il tratto urbano della via Emilia a Santarcangelo in direzione Rimini non si è fermata al posto di controllo dei vigili della polizia locale dell’Unione di Comuni Valmarecchia. All’alt intimato dagli agenti della Pm l’autovettura ha inizialmente rallentato, per poi accelerare puntando contro gli agenti fermi a margine della strada. Allontanandosi a tutta velocità, l’autovettura ha imboccato via Pascoli per dirigersi verso il centro nel tentativo di far perdere le tracce, ma è stata immediatamente inseguita dalla pattuglia della polizia locale che tentava di non perderla di vista. La corsa della Punto si è conclusa al centro della rotatoria nei pressi dello stadio, dove il conducente e i due passeggeri a bordo hanno tentato la fuga abbandonando l’auto e correndo in direzioni diverse.

Gli agenti di polizia municipale hanno quindi inseguito a piedi, fermato e identificato il conducente, un ventiseienne residente in un comune della zona. In seguito al controllo personale e del veicolo, all’interno del quale veniva rinvenuto un lungo bastone di legno, il conducente è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per i reati di resistenza a pubblico ufficiale, porto d’armi o oggetti atti ad offendere e per il rifiuto di sottoporsi all’esame dell’etilometro. Al conducente sono state inoltre elevate sanzioni amministrative per un totale di 2.015 euro per violazioni al Codice della strada e decurtati 25 punti dalla patente di guida mentre l’automobile, intestata a un familiare del conducente, è stata sequestrata poiché sprovvista dell’assicurazione e della revisione periodica. Al buon esito delle operazioni ha contribuito anche il personale della Stazione Carabinieri di Santarcangelo, giunto sul posto a supporto della Polizia municipale.

Nella giornata di oggi, invece, gli agenti hanno eseguito uno specifico controllo sugli automezzi pesanti che percorrono le vie cittadine – vie Scalone e Ugo Bassi in particolare – nonostante il divieto di transito previsto per tali categorie. Nel corso del pattugliamento, iniziato già prima dell’alba, oltre dieci autotrasportatori sono stati sanzionati per aver percorso la “scorciatoia” di via Ugo Bassi invece di passare per la strada di Gronda.

Altre notizie
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna