lunedì 23 settembre 2019
menu
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 22 feb 2019 15:26 ~ ultimo agg. 15:52
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

È stato lo stesso mister Alessio Dionisi ad ammetterlo dopo il ko nel derby di Rimini: nei suoi ragazzi è affiorata un po’ di stanchezza, mentale e fisica, per i numerosi impegni ravvicinati, tra campionato e Coppa. Per questo il tecnico rossoblu ha sicuramente gradito la settimana «piena» di lavoro, senza turni infrasettimanali, che ha permesso alla sua squadra di ricaricare le pile in vista della delicata sfida di sabato 23 febbraio, l’ultima prima del ritorno alle partite domenicali, contro la Vis Pesaro, valida per il 28º turno di campionato. Al Romeo Galli (ore 20.30) arriverà una squadra in grande difficoltà, che ha perso gli ultimi 4 incontri di campionato, di cui 3 in casa (anche con formazioni di bassa classifica, come Renate ed Albinoleffe), e da inizio dicembre ha collezionato 2 soli successi in 14 gare.

Un trend assolutamente negativo per una delle rivelazioni di inizio campionato, che si stava giocando con Fermana, Ravenna e appunto Imolese il ruolo di outsider. Piano piano i valori del campionato stanno emergendo, con le corazzate Feralpi Salò, Sudtirol e Monza a riprendersi le parti alte della classifica (le uniche a deludere ancora sono Vicenza e Ternana), ma tra le sorprese la Vis Pesaro è quella che ha avuto il calo più evidente e l’unica che attualmente non disputerebbe i play-off. Il più grande problema della squadra di Leonardo Colucci è quello del gol: 0 nelle ultime 3 gare, con gli attaccanti che, dopo la sosta invernale, hanno trovato la via della rete solo in una circostanza (Guidone contro la Samb). Tra i marchigiani i giocatori più pericolosi restano il trequartista Flavio Lazzari (grande secondo tempo nella gara d’andata, terminata 1-1) e l’esterno Andrea Petrucci, che col suo mancino può far male rientrando dalla destra.

Mister Colucci schiererà molto probabilmente il prediletto 3-4-1-2, con Gennari, Briganti ed uno tra Pastor e Rocchi a proteggere la porta di Tomei; in mezzo al campo sicura la presenza di capitan Paoli, mentre sugli esterni dovrebbero agire Rizzato e Petrucci; davanti Lazzari agirà alle spalle di Guidone e uno tra Olcese, Diop e Voltan.

Nell’Imolese dovrebbe giocare Filippo Carini, nonostante in settimana non si sia sempre allenato col gruppo per un fastidio al ginocchio. Sempre out Belcastro, Garattoni e Varutti.

Arbitrerà la sfida il signor Daniele Perenzoni di Rovereto, assistenti Tiziana Trasciatti e Federico Pragliola.

Alessio Dionisi, allenatore Imolese: «Sappiamo che sarà una partita ostica, contro un avversario che ha dei valori, ma che ha faticato nelle ultime uscite. Noi siamo vogliosi di riscattarci dall’ultima prestazione, non tanto per il risultato ma proprio perché siamo stati solo discreti, non ci siamo riconosciuti al 100%. Vogliamo tornare sui nostri standard domani, pur essendo consapevoli che le partite sono condizionate dagli episodi. Dovrebbe essere bravi anche in questo».

Andrea Casadio
Ufficio Stampa Imolese Calcio 1919

LA 28a GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE C GIRONE B E LA CLASSIFICA

Altre notizie
Calcio Prima Categoria H

Verucchio-Spontricciolo 1-1

di Icaro Sport
Calcio Promozione Marche

Gabicce Gradara-Biagio Nazzaro 2-2

di Icaro Sport
Notizie correlate
di Icaro Sport   
di Icaro Sport   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna