Vigor Carpaneto-Rimini, la vigilia del tecnico Gian Luca Righetti

CalcioRimini Sport

20 febbraio 2018, 11:58

vigor

in foto: Gian Luca Righetti

Turno infrasettimanale per il girone D di serie D. La capolista Rimini (61 punti), che ha infilato 13 risultati utili consecutivi e portato a 11 i punti di vantaggio sulla seconda in classifica, ora l’Imolese, va a far visita ad una Vigor Carpaneto (34 punti) in mini-striscia positiva da tre turni (una vittoria e due pareggi).

Calcio d’inizio alle ore 14:30, diretta dalle 14:10 su Icaro TV (canale 91) e diretta streaming su icaro.tv, Newsrimini.it, pagina Facebook Icaro Sport e pagine ufficiali del Rimini Football Club.

All’andata i biancorossi rifilarono una “manita” ai piacentini. Questa la successione delle reti: 4′ pt Rantier (V), 13′ pt Guiebre (R), 33′ pt, 40′ pt (rig.), 19′ e 22′ st Buonaventura (R), 43′ st Franchi (rig.) (V).

Le parole del tecnico del Rimini, Gian Luca Righetti, alla vigilia della gara.

“Essere squalificato per me qui è una cosa nuova, in passato no – parte dalla sua squalifica il condottiero dei biancorossi -. Sono migliorato. Secondo me l’arbitro aveva perso il polso, gli avevo detto semplicemente che stava rovinando una partita perché ci ha levato un under e l’allenatore a gara quasi finita. Viti salta la partita e tutto si rimette a posto. Domani sarà una partita difficile perché sono tutte difficili, lo dicono i risultati. Noi dovremo portare in campo le nostre cose: aggressività, attaccare alto e cercare di fare noi la partita. Se facciamo queste cose per le altre è dura. Io sono molto molto tranquillo per la mia assenza perché sia Adrian (Ricchiuti, ndr) che Marco (Martini, ndr) sono bravi a gestire queste cose, spesso mi aiutano. Poi la mia voce si sente anche dalla tribuna”.

Viti, Ambrosini e Variola sono out. Il giovane centrocampista potrebbe già rientrare domenica. “Domani cambiamo diversi giocatori, non molti, ma 4-5 li cambiamo. L’avevo detto ai ragazzi prima della partita di domenica. E un allenatore deve essere di parola. Qualcuno deve anche riposare. Buonaventura lo tengo a riposo, gioca Traini. Capellupo ha un problema all’inserzione e lo faccio riposare”.

Hanno smaltito l’influenza Cola e Righini. “Cola e Righini sono a disposizione. I quattro under: Arlotti, Guiebre, uno fra Romagnoli e Mazzavillani, Pasquini non so se farlo partire subito perché lui, partendo dalla panchina, dove lo metto sta. La squadra sta molto bene. Anche nella “partitina” di stamattina volavano. Righini è quello che più si avvicina per caratteristiche a Capellupo. Poi secondo me sta molto molto bene. Negli ultimi 15 giorni è veramente tosto. Davanti giocano Cicarevic, Arlotti e Traini”.

Sull’avversario: “è una squadra che fa gol e prende gol. Noi dobbiamo essere bravi a mantenere la nostra solidità difensiva e fare gol. Si gioca in uno stadio che è in mezzo alla campagna. Non è semplice andare a giocare in questi campetti. Dobbiamo stare attenti. Dobbiamo scalare una montagna alla volta, ce ne sono undici. L’avversario ha nomi importanti: Rantier ha giocato tanti anni in serie B, ci ha fatto anche gol, è un signor giocatore, solo per fare un nome. Sarà una partita difficile, come tutte. Finché non si definiscono determinate situazioni, ma che si definiranno solo a tre-quattro giornate dalla fine, si giocherà con squadre che hanno obiettivi. Altrimenti non succederebbe che Juventus e Benevento se la giochino alla pari”.

Sull’atteggiamento da avere in campo: “noi dobbiamo avere l’atteggiamento di Forlì. Nelle ultime partite abbiamo avuto sempre atteggiamenti positivi. Poi c’è anche l’avversario. Mi è piaciuto molto l’intervista dell’allenatore del Villabiagio, che ci ha fatto i complimenti e ha detto com’è andata, ossia che non sono riusciti a fare certe cose perché glielo abbiamo impedito. La nostra forza in questo momento è questo: sapere che si può fare”.

LA 28A GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE D GIRONE D E LA NUOVA CLASSIFICA

LA NOTA DEL RIMINI F.C.
Secondo impegno in quattro giorni per la capolista Rimini che, dopo il meritato successo casalingo ottenuto domenica a spese del Villabiagio, ex seconda forza del campionato, domani sarà di scena nella tana dell’ostica Vigor Carpaneto (fischio d’inizio ore 14.30). Così mister Luca Righetti, che domani osserverà i propri ragazzi dalla panchina causa squalifica (esattamente ciò che farà, sul fronte opposto, Stefano Rossini), alla vigilia del match.

“In passato era una situazione abbastanza frequente – sorride il tecnico biancorosso -, ora sono parecchio migliorato. Domani sarà una sfida come sempre difficile, i risultati che si verificano ogni settimana lo testimoniano. L’essenziale sarà scendere in campo con le nostre caratteristiche, con aggressività e attaccando alti. In questo modo per chi ci affronta diventa dura”.

L’attenzione del tecnico si sposta sull’avversario di giornata. “È una squadra che gioca, prende gol ma ne sa anche realizzare. La Vigor dispone di elementi importanti, su tutti Rantier che ha giocato tanti anni nelle categorie superiori. Dovremo essere bravi a mantenere la solidità difensiva acquisita. Giocheremo su un campo molto diverso dal nostro, su terreni di questo tipo non è mai semplice”.

Mister Righetti nostra di avere le idee molto chiare. “La cosa che non ci deve mai mancare è la mentalità. Quella di domenica, quella di Forlì, quella che abbiamo dimostrato di possedere nell’ultimo periodo. Poi ci sono anche gli avversari ma prima di tutto pensiamo a fare bene il nostro”.

Sergio Cingolani
Ufficio stampa Rimini F. C.

Roberto Bonfantini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454