Indietro
menu
Politica Provincia

Nomina Petitti. Le perplessità di Sarti e Sensoli (5 Stelle)

In foto: Giulia Sarti e Raffaella Sensoli
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 23 dic 2014 18:15
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dalla parlamentare Giulia Sarti e dal neo consigliere regionale Raffaella Sensoli un commento fuori dal coro sulla nomina di Emma Petitti in Giunta regionale. Un discutibile spostamento di pedoni da parte del PD, spiegano le due esponenti del Movimento 5 Stelle, per una delega che poteva essere meglio assegnata.

“Desideriamo esprimere la nostra contrarietà non alla persona, ma all’inusitato spostamento di Pedoni del Partito Democratico. La nuova Giunta Regionale pretendeva, visto anche il risultato elettorale, di essere composta per competenza e non per opportunità politiche. Già la suddivisione esatta tra donne e uomini, sta a indicare parametri che esulano dal saper ricoprire o meno un ruolo. Ora poi le deleghe al bilancio vengono affidate ad una persona che non si è mai occupata del contesto”.

Già c’erano stati i casi delle donne del PD spostate tra Parlamento Italiano ed Europeo e poi in Regione, “ma ora si sta letteralmente inneggiando al disinteresse per il messaggio di astensione elettorale rappresentato dai cittadini. Senza nulla togliere alle aspirazioni dell’Onorevole Petitti ci preme ricordare che nel bilancio di una Regione intervengono meccanismi che comprendono determine regionali, nazionali ed europee per circa 10 miliardi di Euro. Forse l’esperienza della prescelta poteva applicarsi meglio al sociale, materia più spesso praticata”.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO
di Andrea Polazzi   
VIDEO