25 June 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Il centro storico verso la distruzione. L’attacco di Fabbri (Rimini Commercio 2)

attualitàRimini

28 ottobre 2014, 11:49

in foto: Alberto Fabbri

Altro che rilancio, tutte le azioni condotte in questi ultimi periodi stanno portando alla distruzione del centro storico di Rimini. Parola di Alberto Fabbri, presidente della cooperativa di negozianti Rimini Commercio Due. Ad un centro svuotato di servizi (dall’Ufficio registri al Tribunale, dall’ufficio delle Entrate all’Esattoria fino agli uffici dell’Igiene) e preso di mira dalla criminalità (“Basti pensare agli ultimi colpi nelle gioiellerie”) si aggiungono, secondo Fabbri, le decisioni di spostare il mercato da piazza Malatesta e la pedonalizzazione del ponte di Tiberio.
Le perplessità sono legate alla sostenibilità del traffico perché, secondo il presidente di Commercio 2, non è stata pensata una viabilità alternativa “ed è nelle intenzioni dell’amministrazione di chiudere anche il parcheggio Tiberio a San Giuliano”.
Altro problema è il passaggio dei mezzi in centro storico. “In centro passa di tutto – spiega Fabbri – mentre i filobus elettrici, che non inquinano, si fanno fermare alla Stazione. Da anni chiediamo una regolamentazione delle entrate dei mezzi in centro, ma siamo ancora senza risposta”.
Ultima pecca l’assenza di iniziative culturali. “Non è stato preparato un ‘dopo Marco Goldin’ – dice – che aveva organizzato a Castel Sismondo mostre-evento in grado di assicurare al centro numeri importanti di presenze turistiche, e fruitori di un certo livello. Terminato il ciclo Goldin nel 2012, non è stato più pensato null’altro”.

Redazione Newsrimini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454