domenica 18 agosto 2019
menu
di    
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
lun 7 lug 2014 14:10 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Dell’incontro ha dato comunicazione l’on. Sergio Pizzolante che lo aveva molto caldeggiato, intervenendo, a sostegno delle tesi del sindaco di Riccione, per una soluzione equilibrata che tenga in conto la volontà espressa dai riccionesi nelle ultime elezioni politiche e le proposte di modifica avanzate dal Comune di Riccione.

Il Comune di Riccione ha avanzato tre proposte di modifica: mi sembra – ha detto Pizzolante – che ci sia la volontà di arrivare anche ad ulteriori ipotesi di compromesso. Auspico che la Regione, che ha la responsabilità principale sulle possibili modifiche del progetto si ponga in termini costruttivi” ha sostenuto il parlamentare del NCD.
Dal canto suo il sindaco di Riccione Renata Tosi esprime grande apprezzamento per il tempestivo intervento del Ministero. Renata Tosi, ha infatti sottolineato che “il nostro obiettivo è quello di fermare l’infrastruttura alle porte della città e salvare gli alberi dei nostri viali. Fatte salve queste due condizioni siamo aperti e disponibili a qualsiasi soluzione che garantisca il servizio di trasporto, risolva le problematiche di esercizio, salvaguardi l’investimento e non penalizzi il completamento delle opere di riordino urbano che Rimini ha intrapreso”.

Intanto questa mattina ancora tensione sul cantiere del Trc in via Portovenere. Come annunciato nei giorni scorsi, a presidiare c’erano anche le forze dell’ordine. Alcuni attivisti sono, però, riusciti, ad intrufolarsi oltre le recinzioni e c’è stato un lancio di uova contro i mezzi in sosta. I lavori sono stati nuovamente sospesi.

Altre notizie
di Andrea Turchini
Notizie correlate
di Icaro Sport   
VIDEO
di Lamberto Abbati   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna