16 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Ric. pubblichiamo. Concerto di Carboni, una disabile lamenta inaccessibilità

Bellaria

7 agosto 2012, 10:55

Ric. pubblichiamo. Concerto di Carboni, una disabile lamenta inaccessibilità

La lettera:

La sera del 3/8/2012 in occasione del concerto di Luca Carboni mi sono recato insieme a mia moglie invalida al porto canale di Bellaria Igea Marina dove era allestito il palco. Due ausiliari del traffico mi hanno vietato l’ingresso alla strada più vicina e ho dunque parcheggiato la mia auto, munita di regolare permesso per invalidi, molto distante dall’evento.
Ho portato mia moglie con la sedia a rotelle nel piazzale del concerto dove mi sono reso conto dell’esistenza di una barriera architettonica naturale: la sabbia. Infatti il palco era sistemato a circa 60 metri dal piazzale asfaltato senza alcuna passerella in violazione delle norme di legge che garantiscono l’accesso ai disabili nei luoghi dove si svolgono manifestazioni pubbliche (Legge 118 art 27 del 1971, Dec 236 del 1989, Legge 13 del 1990). Ho dunque trascinato mia moglie lungo tutto quel tratto di spiaggia. In prossimità del palco c’era una recinzione con circa 40 sedie dove pensavo fossero riservati dei posti alle persone disabili come previsto dalla legge , ma quella zona era riservata completamente alle autorità ed agli sponsor ed ho dovuto discutere per più di trenta minuti per poter far valere questo diritto di mia moglie ed il mio come accompagnatore.
In questa zona ho visto solo un’altra persona diversamente abile mentre altre le ho viste a fine spettacolo lontane dal palco, probabilmente impossibilitate ad avvicinarsi.
Ritornati sulla “terra ferma” ho incontrato il signor sindaco Ceccarelli al quale ho da una parte fatto i complimenti per il concerto e dall’altra fatto notare le gravi violazioni dei diritti dei portatori di handicap. Il sindaco ha risposto che la mia era una polemica inutile perché i suddetti avrebbero potuto benissimo seguire il concerto dalla zona asfaltata, dimenticandosi che tale zona era situata a circa 60 metri dal palco e che davanti a loro c’erano alcune migliaia di persone in piedi.
La mattina successiva, il 4/8/2012, mi sono recato al comune chiedendo di dare seguito alla mia richiesta di sistemazione di una passerella sulla spiaggia. Alle 18 e 30 non vedendo esaudita la mia richiesta ho porto regolare denuncia ai carabinieri ed alle 20 è magicamente comparsa una passerella in plastica. Passerella scomparsa però il giorno successivo cioè il 5/8/2012 nonostante gli eventi su quel palco siano proseguiti sino alle 18 e 30.
Ora mi domando cosa succederà per i prossimi concerti.
E mi domando anche: se il sindaco fosse lui stesso costretto a muoversi su di una carrozzella, organizzerebbe gli eventi con più attenzione?

Giovanni Arenella

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454