lunedì 21 gennaio 2019
di    
lettura: 1 minuto
mer 6 giu 2012 16:56 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

L’ultimo caso, sfociato in un omicidio-suicidio, è avvenuto nel cesenate ma sono tante le violenze sulle donne che avvengono quotidianamente e che anche se non così tragiche distruggono la vita di una persona. L’impegno messo in campo con la campagna “Fermiamo la violenza: insieme si può” mira a combattere il fenomeno dello stalking alla radice evidenziando una collaborazione sempre più forte tra associazioni, istituzioni e forze dell’ordine. Partendo dalle scuole con incontri che si ripeteranno anche il prossimo anno scolastico, ma passando anche attraverso una maggiore sensibilizzazione sul territorio per indicare a chi e dove rivolgersi in caso di necessità. Sempre più attiva la partecipazione delle forze dell’ordine. I carabinieri nel 2011 hanno effettuato 15 arresti e 36 denunce in stato di libertà, 35 le denunce nei primi 5 mesi del 2012 e 13 gli arresti.

Un fenomeno in crescita così come in crescita sono le donne che, acquisendo maggiore consapevolezza, chiedono aiuto alle associazioni e alle forze dell’ordine, oggi sempre più attente e sensibili al fenomeno. 62 le donne che da inizio anno si sono rivolte al centro antiviolenza (erano 18 nello stesso periodo dello scorso anno).

Altre notizie
al servizio di quattro comuni

Inaugurato il nuovo sportello Hera

di Redazione
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna