martedì 11 dicembre 2018
In foto: Nove indagati per i pilastri irregolari del palacongressi di Rimini. Tra questi il responsabile del progetto, Guglielmo Zaffagnini, già sotto inchiesta per gli alberghi Sixty e Savioli di Riccione, e otto tecnici.
di    
lettura: 1 minuto
mar 7 giu 2011 08:38 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 50
Print Friendly, PDF & Email
Reading Time: 1 minute

Zaffagnini, ex responsabile dell’ufficio edilizia del comune di Riccione, era il supervisore scelto da Rimini Fiera per vigilare sugli aspetti tecnici e amministrativi. Ora è indagato per violazione delle norme antisismiche. Questo alleggerirebbe la responsabilità dei vertici di Rimini Fiera riguardo alle violazioni contestate sulla vicenda del Palacongressi.
Nelle inchieste sugli alberghi Savioli e Sixty è stato rinviato a giudizio per abuso d’ufficio e corruzione.
Le pene previste vanno da un’ammenda di un minimo di 206 euro ad un massimo di 10.000.

Intanto sono stati quasi ultimati i lavori di messa in sicurezza dei pilastri incriminati e, anche se non ci sono conferme ufficiali, si parla di un apertura ufficiale del Palas per l’autunno. Non è escluso però che possa esserci una pre-inaugurazione estiva in concomitanza con qualche evento di particolare richiamo.

Altre notizie
di Redazione
VIDEO
di Roberto Bonfantini
VIDEO
Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO