martedì 22 gennaio 2019
In foto: Anche a Santarcangelo le persone che hanno ricevuto sentenze di condanna dal Tribunale potranno svolgere lavori di pubblica utilità non retribuiti nell’ambito dei servizi comunali. La Giunta ha espresso orientamento positivo sulla convenzione di durata triennale con il Tribunale di Rimini
di    
lettura: 1 minuto
sab 9 apr 2011 13:53 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

attraverso cui verranno individuati i servizi, nonché le modalità operative, da mettere a disposizione di coloro che potranno avvalersi – su indicazione del Tribunale stesso – di tale opportunità. Spetterà infatti al Comune individuare le prestazioni da espletare come attività non retribuita in favore della collettività. Prestazioni che per l’assessore ai Servizi sociali Stefano Coveri potranno coinvolgere la biblioteca e i musei comunali, la manutenzione del verde pubblico, ma che riguarderanno soprattutto le attività socialmente utili, di assistenza sociale e di volontariato.
Per Coveri: “Una possibilità di rieducazione e reinserimento nella società alternativa alla pena punitiva, così come indicato dalla Costituzione Italiana”

Altre notizie
Dal Molari regalo da serie A

Il compleanno speciale di Marco

di Redazione
FOTO
Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna