Indietro
menu
Rimini

Rimini protesta contro tagli alla cultura: venerdì chiusi musei e biblioteca

In foto: Il comune di Rimini aderisce alla giornata di mobilitazione nazionale a difesa del diritto alla Cultura. In segno di protesta contro i tagli del governo, venerdì resteranno chiusi musei comunali, biblioteca e cineteca.
di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 10 nov 2010 13:57 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La decisione è stata concordata con i comuni di Cesena, Forlì e Ravenna, con cui il 30 settembre Rimini ha sottoscritto il ‘Protocollo di intesa per l’area vasta della cultura della Romagna’

La protesta è promossa da ANCI e Federculture, al fine di sollecitare un intervento legislativo urgente che possa porre rimedio agli effetti più gravi della manovra finanziaria.

Tra i punti contestati la riduzione dell’80% delle spese per mostre ed eventi culturali, il blocco all’investimento di capitale privato nelle aziende culturali e il divieto per i piccoli comuni di dotarsi di strumenti di gestione dei servizi culturali.

“E’ bene ricordare – si legge in una nota del Comune – che nelle nostre città, come in tutta l’Italia, grazie alla promozione del patrimonio culturale si offrono posti di lavoro, si incrementa l’economia del settore turistico e si migliora la qualità della vita dell’intera società. La cultura è un settore da proteggere e incentivare con particolare cura e attenzione perché accresce il capitale umano delle nostre comunità in dignità, consapevolezza civile e conoscenza”.