sabato 19 ottobre 2019
menu
Cronaca Rimini

Hotel Mosè: sequestrato l'ultimo piano. Due pagine su L'Unità

In foto: Vigili del Fuoco, Polizia Municipale e Carabinieri questa mattina all'hotel Mosè di Torre Pedrera per il sequestro del sesto piano.
di    
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
gio 19 ago 2010 12:42 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

La decisione arriva dopo il riscontro di presunte irregolarità strutturali. I Vigili del Fuoco stanno effettuando controlli di sicurezza, la Polizia Municipale sta effettuando misurazioni sulle aree esterne. L’albergo resta però in attività: mentre venivano posti i sigilli, fuori clienti e dipendenti assistevano alla scena.
C’è aperta anche la questione sindacale dopo le proteste dei dipendenti contro la proprietà. Oggi alla vicenda sono dedicate due pagine sul quotidiano “L’Unità” con un reportage nelle pagine regionali firmato dal giornalista riminese Enrico Rotelli. “Ecco 250 euro e andatevene”: così, secondo quanto riferisce il servizio, sarebbero stati liquidati i dipendenti. Nel reportage, si cerca di ricostruire anche l’intricata organizzazione societaria dietro l’hotel, in un complesso intreccio tra Costa Romagna Hotel e Business Travel.

Il servizio del quotidiano L’Unità:

(Foto Bove)

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna