23 June 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Gli ungheresi negano rapimento bambino. ‘La madre ce lo ha dato per prostituirsi

CronacaRimini

8 aprile 2010, 08:51

in foto: Hanno negato tutto i quattro ungheresi accusati di sequestro di persona a scopo di estorsione fermati domenica notte dalla polizia di Rimini a Rivazzurra. Ieri davanti al giudice i quattro hanno ammesso di aver chiesto 300 euro, ma negano di avere rapito il bambino.

Ieri davanti al giudice i quattro, due uomini di 37 e 43 anni e due donne di 20 e 33 anni, hanno ammesso di aver chiesto alla coppia di connazionali, che avevano accompagnato in Italia, 300 euro, ma negano di avere rapito il bambino di un anno alla madre per farsi pagare, come invece aveva denunciato la donna.
Gli accusati, ascoltati ieri, hanno invece detto che la donna era arrivata in Italia con l’idea di prostituirsi e avrebbe chiesto agli altri suoi compagni di viaggio di occuparsi del figlio.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454