15 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Criminalità. Dia Messina sequestra beni per 50 milioni a imprese nel Messinese

CronacaNazionale

24 giugno 2009, 09:37

in foto: La Direzione investigativa antimafia di Messina sta eseguendo un provvedimento di sequestro di beni per un valore complessivo di oltre 50 milioni di euro.

Si tratta di un duro colpo inferto nella città dello Stretto ai patrimoni illeciti mafiosi accumulati con il settore del
movimento terra e della produzione di calcestruzzo.
Il provvedimento è stato richiesto dai pm della Dda di Messina e punta sui fratelli Nicola e Domenico Pellegrino, ritenuti elementi di vertice del gruppo criminale affiliato al clan mafioso di Giacomo Spartà, che gestisce gran parte delle
estorsioni nella zona sud del capoluogo siciliano.
Vengono sequestrate le quote sociali di 5 società, appartamenti, ville, appezzamenti di terreno, impianti di calcestruzzo, camion, betoniere e disponibilità bancarie.
Durante le indagini sono emerse gravi irregolarità nella fornitura di calcestruzzo utilizzato per la realizzazione di
edifici pubblici e privati.
L’inchiesta è stata coordinata dal procuratore distrettuale antimafia Guido Lo Forte.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454