mercoledì 23 gennaio 2019
In foto: Anche il sindacato di Polizia SIULP di Rimini contesta l'invio in Abruzzo per circa 20 giorni di 14 agenti per rispondere alle esigenze del G8.
di    
lettura: 1 minuto
sab 27 giu 2009 16:36 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Il Questore di Rimini, per mantenere almeno due
volanti in turno sul territorio, spiega il sindacato, ha dovuto dirottare uomini
della Squadra mobile e degli altri uffici della questura.Altre due unità inoltre saranno aggregate per lo stesso periodo alla polizia di frontiera di Rimini per contribuire alla maggiore attività di controllo determinata dalla sospensione del trattato di Schenghen. Il sindacato sottolinea che salteranno ferie, riposi, e saranno rimandate ancora le pratiche
arretrate. Critiche anche il fatto che “il dipartimento della P.S. decida non solo di non rispondere con tempestività alla richiesta di rinforzi estivi ma al contrario, spedisce 14 unità della questura nei territori abruzzesi. La ricaduta
negativa è gravissima in quanto comporta inevitabilmente un disequilibrio anche all’interno dei settori più specificamente
operativi della questura”. (ANSA).

Altre notizie
di Redazione
studente derubato a scuola

Furto a scuola: diciottenne arrestato

di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna