martedì 19 febbraio 2019
In foto: 23 arresti per spaccio nel giro di una settimana, di cui quattro compiuti sabato notte dai carabinieri di Rimini, tutti nelle vicinanze o all'interno di discoteche della Riviera.
di    
lettura: 1 minuto
lun 6 ago 2007 08:54 ~ ultimo agg. 30 nov 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Fra gli spacciatori finiti in manette anche due ragazzi che hanno offerto cocaina ai carabinieri in borghese all’interno di un locale di Misano.
Intorno alle 4 la coppia – un venticinquenne di Grumo Appula, nel barese e un napoletano di 24 anni – stava contattando alcuni giovani offrendo loro droga. A quel punto i carabinieri hanno
deciso di farsi avanti e si sono sentiti offrire una dose di cocaina. Bloccati subito, i due sono stati perquisiti:
addosso avevano circa un grammo fra cocaina e hascisc.
Nello stesso locale un paio di ore prima i militari hanno controllato e poi arrestato per il possesso di quattro pasticche di ecstasy un barese di 36 anni con precedenti. Poco prima
l’uomo era stato avvicinato da un giovane e, dopo un breve colloquio, aveva estratto dalla tasca dei pantaloni una pasticca che, spezzata con i denti, era stata per metà ingerita, il
resto passata al cliente. In un’altra discoteca di Riccione a finire in manette, sempre per spaccio, é stato un napoletano di 28 anni residente a Gabicce Mare. Dai controlli è emerso che il giovane aveva con sé quattro grammi di cocaina confezionata in dieci dosi, più 93 pasticche di dubbia provenienza ma che non erano sostanze stupefacenti. Per questo è stato anche
denunciato per commercio di medicinali guasti e somministrazione di medicinali in modo pericoloso per la salute pubblica. (ANSA).

Notizie correlate
di Redazione
di Andrea Polazzi
mediazione aziendale

Che cos'è il workfare?

di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna