martedì 21 maggio 2019
In foto: Non inganni il fresco degli ultimi giorni. L'estate alle porte, dicono gli esperti, sarà molto calda. L'Ausl, insieme ai comitati di distretto di Rimini e Riccione, ha già attivato un nucleo operativo per prevenire le situazioni a rischio:
di    
lettura: 1 minuto
gio 31 mag 2007 19:08 ~ ultimo agg. 30 nov 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

il nucleo sarà attivo fino al 16 settembre.
Il caldo è un rischio soprattuto per le fasce deboli, come gli ultra 75enni, oltre 28mila in Provincia di Rimini.
Il primo veicolo di contatto è il monitoraggio telefonico – 7.600 le chiamate effettuate nel 2006 – per valutare poi le situazioni in cui intervenire. Con un accorgimento contro i truffatori: mai aprire a chi si presenta da solo spacciandosi per operatore del nucleo. La persona che richiederà l’intervento a domicilio, infatti, dovrà indicare un’altra persona di sua fiducia che accompagnerà il volontario.
Se l’emergenza dovesse assumere proporzioni fuori misura, è già stato individuato un adeguato spazio climatizzato: la nuova fiera.
La Protezione Civile ha già pianificato il piano di trasporto e assistenza.
Ma, come emerge dalle telefonate, il primo problema per molti anziani è la solitudine. Come per l’anziana che qualche giorno fa si è smarrita in centro a Rimini e che ha spiegato: “Mio figlio è diventato una persona importante a Milano, non mi chiama mai”. Un problema che non conosce stagioni, ma che col caldo si fa più delicato, spiega Stefano Vitali, assessore alle Politiche Sociali del Comune di Rimini: “Prima di tutto bisogna recuperare le proprie responsabilità come figli e parenti. Noi possiamo intervenire dove non ci sono intervenire reti familiari”.

Numero emergenza caldo: 0541/707305
emergenzacaldo@auslrn.net

Altre notizie
di Andrea Turchini
Notizie correlate
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna