venerdì 18 gennaio 2019
In foto: Il Rimini si deve piegare alla dura legge dell'Azzurri d'Italia di Bergamo, dove l'Atalanta centra il settimo successo in sette gare. La classifica
di    
lettura: 1 minuto
sab 5 nov 2005 18:43 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Il 3-0 finale penalizza però i biancorossi, che hanno tenuto in scacco i padroni di casa per tre quarti di gara e recriminano per due episodi dubbi, su Moscardelli nel primo tempo e su Motta nella ripresa. Dopo una traversa scheggiata da Mingazzini al 55′ del secondo tempo, al 67′ i padroni di casa passano con Loria che infila di testa imbeccato da un calcio da fermo. Il raddoppio 10 minuti dopo con un contropiede di Saudati. All’83esimo Bombardini chiude i conti con un preciso tiro dal limite. Il Rimini resta a 17 punti; nel prossimo turno, domenica 13 novembre, ospiterà il Catania.
Il Cesena si impone 2-0 nel derby sul Bologna. Micidiale l’uno due firmato da Ciaramitaro al 21′ e Salvetti al 26′. I bianconeri, con 24 punti, salgono al quarto posto. Paura e gioco sospeso per alcuni minuti verso la fine del primo tempo per lo scoppio di un grosso petardo, forse una bomba carta, tra la curva mare e la tribuna. L’ipotesi è che a lanciare il petardo siano stati dall’esterno dei sostenitori del Bologna.

Altre notizie
Il presidente se ne va

Simone Pillisio lascia i Pirati

di Roberto Bonfantini
Notizie correlate
La casa di cura riminese

Villa Maria, numeri e investimenti

di Redazione
VIDEO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna