martedì 11 dicembre 2018
In foto: Non è mai troppo presto: a soli dodici anni impegnato alle drizze dei BLUSail 24'. Nickolas Magrini (nella foto), figlio d'arte della vela riminese (il padre Massimo è lo skipper del BLUsail "Alfa Ceramiche" e responsabile del cantiere che produce gli stessi monotipi), ha esordito domenica scorsa nella terza e quarta prova del Campionato Invernale di Vela, la "Sardina Cup", ed è probabile che si tratti di un record:
www.blusail.com
di    
lettura: 1 minuto
gio 21 feb 2002 19:57 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 38
Print Friendly, PDF & Email
Reading Time: 1 minute

Magrini “Junior” si è mostrato all’altezza della situazione nella regata organizzata dal Circolo Velico Riminese occupando a bordo il ruolo di drizzista, impegnato alla cima usata per alzare una vela.
“Ha iniziato a cinque anni con gli Optimist – racconta orgoglioso il padre Max – poi si è formato al Club Nautico regatando con le derive. Da qualche mese sta facendo esperienza con i Meteor mentre dopo la comparsata estiva durante l’Adria’s Cup, ha fatto il suo ‘battesimo’ ufficiale sui BLUSail 24′ qui alla Sardina dimostrando molta sicurezza in regata”.
Il BLUSail 24′ “Dago” con a bordo anche il padre Max Magrini (al timone), Rino Bertozzi (tailer) e Mauro Gabrielli (prodiere), nelle due prove di domenica ha conquistato un positivo 3° e 4° posto che lo colloca saldamente al 3° posto in classifica generale della classe BS24′ dietro l’equipaggio ravennate di Vittorio Serazzi e il forte “Vuarnet” skipperato da Pietro Corrucci, sempre davanti a tutti nelle quattro prove disputate e matematicamente vincitore di classe della “Sardina Cup”.

Altre notizie
di Icaro Sport
VIDEO
Notizie correlate
di Icaro Sport
di Icaro Sport
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO