21 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

PM10:’battuta’ Rimini 40-36, e tornano le targhe alterne

AmbienteCesena

8 febbraio 2002, 14:13

in foto: Ieri a Cesena in zona Bufalini la quantità di PM10 registrata è stata di 40, perciò è in arrivo la terza domenica a targhe alterne per i cesenati. Queste le modalità fornite dal Comune:
www.comune.cesena.fc.it

come molte altre città sull’asse della via Emilia, Cesena ripropone il provvedimento del blocco parziale del traffico domenicale, chiedendo un ulteriore piccolo sacrificio ai cittadini. Infatti, i valori delle polveri sottili (principali responsabili dell’emergenza inquinamento che da molti giorni ha colpito l’intera Regione), pur avendo registrato un leggero miglioramento, non sono ancora tali da consentire di abbassare la guardia.
Così, domenica dalle ore 9 alle ore 19, i residenti del Comune di Cesena potranno circolare solo con auto con targa dispari (si fa riferimento all’ultimo numero a destra sulla targa), purché dotate di marmitta catalitica, o funzionanti ad ecodiesel, o comunque omologate a termini di legge. Nessun vincolo di targa, invece, per i veicoli alimentati a elettricità, metano o gpl.
Si ricorda che il blocco parziale del traffico riguarda tutto il territorio comunale, con la sola esclusione dei tratti dell’E45 e dell’A14.Ulteriormente limitato il traffico nei 105 ettari del centro cittadino che normalmente vengono chiusi al traffico durante le domeniche ecologiche: qui potranno circolare solo le auto dei residenti della zona, purché con la targa “giusta”.
Confermate tutte le modalità già sperimentate nelle prime due domeniche a targhe alterne. Per quanto riguarda le deroghe al divieto, si ricorda che oltre alle categorie specifiche (mezzi di servizio, delle forze dell’ordine, veicoli utilizzati dai portatori di handicap, auto dei medici in visita domiciliare, di operatori sanitari e assistenziali in servizio, di sacerdoti ministri del culto, degli operatori dell’informazione, lavoratori che devono raggiungere il posto di lavoro muniti di una certificazione del datore di lavoro), possono ottenere un pass della Polizia Municipale quanti hanno esigenze di spostamento indifferibili (matrimoni, ecc.).
Per quanto riguarda il trasporto pubblico, a regolare pagamento, viene potenziata la frequenza delle linee elettriche 4 e 5, con corse ogni 15 minuti, nella fascia pomeridiana compresa fra le 14 e le 19.
Sul versante dell’informazione ai cittadini, già la settimana scorsa sono stati installati cartelloni sulle principali arterie stradali che ricordano le modalità del provvedimento. Inoltre, come di consueto, saranno piazzati cartelli nei punti di ingresso al centro della città, nel quale è vietato l’ingresso ai non residenti.
Per informazioni e chiarimenti, i cittadini possono rivolgersi alla Polizia Municipale, telefonando allo 0547/354811-354812.
Si ricorda, infine, che nella giornata di domenica saranno aperti e si potranno visitare gratuitamente la Biblioteca Malatestiana (dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 18), la Pinacoteca Comunale, il Museo Archeologico e il Museo di Scienze Naturali (dalle 15 alle 18). Da segnalare anche la possibilità di visitare la mostra “Officina America” allestita nella galleria ex Pescheria.

In merito al provvedimento di blocco parziale del traffico domenicale, disposto per domenica 10 febbraio, l’assessore all’Ambiente del Comune di Cesena Bruno Gobbi, in carica da 5 giorni, ha rilasciato la seguente dichiarazione:

“Chiedo scusa, a nome dell’Amministrazione Comunale, per i disagi che queste limitazioni creano all’intera cittadinanza. Come ben sappiamo, il problema dell’inquinamento da polveri sottili (PM10), molto pericolose per la salute, è un problema non solo di Cesena, ma nazionale. Si tratta di un’emergenza che deve essere affrontata, nel tempo brevissimo, con provvedimenti d’emergenza; E’ verificato che, purtroppo, le uniche misure che hanno effetto immediato sono quelle della restrizione del traffico.
Personalmente sono convinto che tutte le Pubbliche Amministrazioni, Comuni, Province, Regioni e Stato, debbano fare interventi e prevedere politiche continuative per un miglioramento costante dell’aria che respiriamo. Come Comune di Cesena convocheremo in breve tempo un’apposita conferenza, per illustrare le cose da fare e i provvedimenti necessari a lungo termine”.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454