20 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

I ferrovieri insorgono contro il palacongressi sull’area del DLF

Rimini

9 gennaio 2002, 12:12

in foto: I ferrovieri riminesi insorgono contro l’ipotesi della realizzazione del nuovo palacongressi nell’area del Dopolavoro Ferroviario: all’interno del DLF, alle cui attività sono associati il 96% dei ferrovieri riminesi e anche numerosi semplici cittadini, si è formato un comitato che ha già raccolto 4.200 firme con l’obiettivo di raggiungere quota 5mila.

Il DLF sta anche spingendo a livello nazionale per ottenere una forma di gestione del terreno che offra più garanzie rispetto all’attuale comodato gratuito, ma la fase transitoria legata alla privatizzazione delle Ferrovie dello Stato rende ancora più complessa la situazione. “Perdendo lo spazio del DLF, la città perderebbe aree verdi e parcheggi fondamentali per il centro” afferma Giovanni Vannini, presidente dell’associazione. Vannini rivendica anche il valore sociale del Dopolavoro, costruito nel dopoguerra grazie ai sacrifici di molti ferrovieri. Sentiamo il presidente del DLF al nostro microfono.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454