domenica 16 dicembre 2018
In foto: "L’Amia è in buona salute". A dichiararlo è stato il suo presidente Ermanno Vichi presentando, nel corso dell’Assemblea Ordinaria dell’azienda svoltasi lo scorso 30 novembre, i dati del bilancio dell’azienda. Amia Spa, dal 1995 ha investito oltre 122 miliardi, di cui il 69% con autofinanziamento, l’11% con il contributo dello Stato e della Regione e il 18% con indebitamento.
di    
lettura: 1 minuto
mar 4 dic 2001 19:20 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Ulteriori 33 miliardi sono previsti per l’anno prossimo. Durante l’assemblea è stato anche approvato il budget per il 2002 con l’astensione di Verucchio, Bellaria e Santarcangelo e il voto contrario di Riccione. Si è inoltre deciso di eliminare lo sbarramento del 2% della quota massima detenibile da privati, anche se lo statuto prevede ancora che la maggioranza assoluta del capitale resti in mano pubblica. E’ stato infine nominato il nuovo Consiglio d’Amministrazione e il Collegio dei Sindaci Revisori. La presidenza è stata confermata a Vichi.

Altre notizie
di Andrea Polazzi
di Maurizio Ceccarini
di Maurizio Ceccarini
Notizie correlate
di Simona Mulazzani
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna