lunedì 24 giugno 2019
menu
In foto: La strategia di ricerca dei negozi fornitori degli abusivi sta dando frutti: oggi, in un negozio gestito da una riminese di vent’anni, denunciata a piede libero, in via Dardanelli a Marina centro, sono state sequestrate merci per un valore di oltre 200 milioni.
di    
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
mer 8 ago 2001 18:50 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Il sequestro è stato effettuato dallo speciale Nucleo antiabusivismo commerciale della Questura e della Polizia Amministrativa, composto anche da Carabinieri e vigili urbani. Il negozio è stata la terza tappa dei controlli: all’interno sono stati trovati più di 10.000 anelli Nike, portachiavi e bracciali. E poi falsi cappellini Ferrari, Cd musicali (“solo” 170), e per play station. Il vero “pezzo forte” è costituito dagli orologi: ben 2536 esemplari, tutti finti, di tutte le marche, da Bulgari a Rolex, a Cartier.
Sono stati identificati anche una ventina di immigrati, all’interno del negozio in attesa di fare acquisti. Altri tre extracomunitari sono stati denunciati: uno di loro, è stato fermato giovedì in Via Rosmini, dove si trovavano una ventina di senegalesi. Sono state sequestrati circa 500 capi d’abbigliamento, cd, 100 pia di occhiali.
Domenica, un altro senegalese di 35 anni è stato fermato: nel suo borsone, c’erano capi contraffatti Nike e Prada. Infine, ieri, i Carabinieri sono intervenuti in via Morgagni, dove abita un gruppo di stranieri, e hanno sequestrato ancora una volta borse, orologi, occhiali, cd.

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna