venerdì 18 gennaio 2019
In foto: Gaetano Callà, presidente provinciale della Fipe Rimini, prendendo spunto dalla notizia della sanzione al barista di Siracusa multato per la mancata emissione dello scontrino per un caffè da lui stesso bevuti, interviene con un comunicato sulla situazione vissuta dai pubblici esercenti riminesi.
di    
lettura: 1 minuto
gio 14 giu 2001 22:14 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

“Anche nella nostra realtà- scrive- non mancano episodi al limite; dalla sanzione milionaria per l’occupazione di pochi centimetri di suolo pubblico, al cameriere punito perché non ha la camicia bianca. Tutto questo- continua Callà- mentre circoli privati, falsi agriturismo e feste abusive godono di un regime normativo favorevole”.

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
di Redazione
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna