Indietro
domenica 5 febbraio 2023
menu
Campionato Sammarinese

Folgore-Libertas 2-3

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 21 gen 2023 23:17
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Campionato, 16a giornata
FOLGORE-LIBERTAS 2-3 (1-1)

IL TABELLINO
FOLGORE (4-4-2): Pollini; Sartori, De Luigi, Piscaglia (60′ Garcia), Sottile; Golinucci, Montanari, Serafini (60′ Brolli), Bernardi (83′ Cavalli); Mami (51′ Urbinati), Santoni (51′ Di Marzio). A disp.: Mignani, Francioni, Giardi.
All.: Omar Lepri.

LIBERTAS (4-4-2): Zavoli; Mingucci (73′ Ben Kacem), Moretti, Gregorio, Costa; Gasperoni (73′ Pesaresi), Bastos, Barone, Barlafante; Sapori (83′ Olcese), Bucci. A disp.: Savastano, Guglielmi, Stacchini, Iovino, Giorgini, Kuqi. All.: Floriano Sperindio

Arbitro: Zani.
Assistenti: Cristiano e Tuttifrutti.
Quarto ufficiale: Albani.

Marcatori: 7′ Serafini, 43′ Bucci (L), 78′ Brolli, 89′ rig., 94′ Olcese (L).

Ammoniti: Bernardi, Pollini, De Luigi (F); Pesaresi (L).

NOTE. Angoli: 2-3. Recupero: 0’ pt, 5’ st.

CRONACA E COMMENTO
La Folgore incappa in una sconfitta dura da digerire: avanti 2-1 contro la Libertas, subisce due gol nel finale ed esce dall’Ezio Conti di Dogana con grande rammarico. Non bastano i vantaggi di Serafini e Brolli, a decidere è il neoentrato Olcese con una doppietta.

La partita. Il girone di ritorno del campionato si apre con la sfida ai granata, terminata senza reti all’andata. Lepri, privo dello squalificato Ahmetovic, schiera una formazione competitiva che approccia bene la gara, posticipata alle 18:30 e spostata a Dogana causa neve. Il gelido incontro si apre con il lancio di Piscaglia per Bernardi, il cui cross in mezzo è intercettato da Zavoli e diventa un pallone d’oro per Serafini, lesto ad insaccare la corta respinta. Bucci è il punto di riferimento in avanti della sesta forza del campionato e i granata si affidano a lui recuperare lo svantaggio. La Folgore mantiene il punteggio favorevole e, tra le occasioni avversarie, impegna Zavoli con un bel tiro dalla distanza di Golinucci. La partita è vivace e prima dell’intervallo arriva il gol dell’1-1 proprio con Bucci, che al terzo tentativo trova il quinto gol stagionale. Il numero 99 poi si vede annullare la possibile doppietta per una spinta su Piscaglia nell’azione che lo porta alla conclusione vincente.

La ripresa conserva comunque le emozioni più forti per l’ultimo quarto d’ora, con grandi protagonisti i neo entrati. Brolli infatti su punizione trova il varco che supera la barriera e mette fuori causa Zavoli, portando di nuovo i suoi in vantaggio. La grande gioia è sintomatica di un sentimento di positività visto che il campo finalmente sembra essere benevolo con gli sforzi di Piscaglia e compagni, vicini alla prima vittoria del 2023. Invece, due episodi capovolgono inaspettatamente il match. De Luigi anticipa Ben Kacem ma poi lo tocca leggermente sbilanciandolo e per Zani ci sono gli estremi per assegnare il calcio di rigore. Olcese, entrato sei minuti prima, trasforma, poi in pieno recupero, ribadisce in rete una corta respinta di Pollini sul tiro dalla distanza di Costa, diventando l’uomo partita con una doppietta impronosticabile. Amarissima e inaspettata, per come stavano andando le cose, la sconfitta riporta la Folgore alla realtà, perché le imprecisioni in qualsiasi momento possono costare caro.

Mercoledì sera, nell’andata delle semifinali di Coppa Titano contro la Virtus, i giallorossoneri dovranno dimostrare di avere imparato dagli errori, per raccogliere finalmente i frutti di una buona prestazione.