Indietro
menu
Settimana 3/9 ottobre

Covid, in Romagna aumentano i casi e i ricoveri. 4° dose: Rimini stenta

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 13 ott 2022 12:00 ~ ultimo agg. 12:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Continuano a crescere contagi e ricoveri in Romagna, anche se ancora la situazione degli ospedali non desta preoccupazione. Nella settimana tra il 3 e il 9 ottobre (dati Ausl Romagna) nelle tre province romagnole sono stati refertati 20.176 tamponi e registrate 7.045 positività al covid, 1.503 in più rispetto alla settimana precedente. In provincia di Rimini i contagi sono stati 1.643 mentre sette giorni prima erano stati 1.390. In vetta c’è Ravenna con 2.472 anche se sommando i numeri di Forlì e Cesena si toccano quasi i 3mila casi in sette giorni.

Sono 159 i pazienti ricoverati negli ospedali romagnoli, tre dei quali in terapia intensiva. La scorsa settimana erano 117. Il tasso di occupazione è ancora contenuto: il 10,3% nei reparti ordinari e il 3,3 in terapia intensiva. Nove i decessi in Romagna tra il 3 e il 9 ottobre (3 nel riminese).

Alla voce vaccini, latita la campagna per la quarta dose: l’adesione di coloro invitati a vaccinarsi perché vulnerabili e over60 è pari al 48,2%. Non sorprende che la provincia di Rimini sia fanalino di coda col 37,2%. A Forlì invece l’adesione è al 56,2%, a Cesena al
51,4% e a Ravenna al 50,4%.