Indietro
menu
il nodo pista di atletica

In Commissione si parla di impiantistica sportiva. Le proposte di Brunori e Zoccarato

In foto: Lo Stadio del Baseball di Rimini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
ven 10 giu 2022 15:44 ~ ultimo agg. 15:47
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il 27 maggio e oggi, 10 giugno, si sono svolte a Rimini due commissioni consiliari dedicate al tema dell’impiantistica cittadina. A sollecitarle sono stati in particolare i consiglieri Brunori (Gloria Lisi per Rimini) e Zoccarato (Lega) che hanno trovato un approccio positivo dall’assessore Maresi e hanno presentato a sloro volta diverse proposte. Tra queste, trovare un luogo idoneo per la pista di atletica come potrebbe essere Rivabella permettendo così di avvicinare la curva del Neri al campo da gioco. Curva che, per i consiglieri, andrebbe intitolata all’ex patron del Rimini Vincenzo Bellavista.


L’intervento di Brunori e Zoccarato:

Sono stati affrontati e dibattuti i temi riguardanti i “grandi impianti” sportivi siti nel territorio del Comune di Rimini ed in uso alle squadre/associazioni del territorio quali PALASPORT FLAMINIO /VECCHIA PISCINA COMUNALE / STADIO DEL CALCIO / STADIO DEL BASEBALL.
E’ bene chiarire che lo sport non deve essere visto solo come attività fisica ma come benessere psico/fisico dei giovani e meno giovani, come strumento di cultura del rispetto altrui e della vita di gruppo e non ultimo come promozione turistica del territorio anche ai fini economici con il relativo indotto.
Si evidenzia come l’opposizione compatta abbia sollecitato con spirito costruttivo e propositivo le varie problematiche proposte delle quali l’Amministrazione ha preso atto riservandosi un attento riscontro e positivo approccio da parte dell’Assessore Maresi.
Sul Palasport Flaminio (la casa del Basket) si è preso atto dei lavori imminenti per la messa a norma antisismica che comporterà la chiusura per diversi mesi dell’impianto; L’amministrazione ci ha evidenziato che l’RDS STADIUM non sarà utilizzato per il basket ma per la danza, sul punto si è sollecitata l’amministrazione a garantire comunque un numero congruo di concerti da potersi svolgere nel palasport.
Sulla Vecchia Piscina comunale si è evidenziata la necessità di una seria e costante manutenzione per il riscaldamento (con impianti ormai molto vetusti) e sulla proposta avanzata da più parti non ultimi proprio dai cittadini dei quartieri limitrofi e di diverse associazioni del mondo del nuoto di lavorare sin da subito per un progetto di recupero della struttura e di mantenimento per l’apertura della stessa anche quando la nuova piscina sarà aperta (2024???).
Sullo Stadio del Calcio si è evidenziata ribadita la necessità di trovare una reale collocazione della pista di atletica (magari proprio a Rivabella come inizialmente trapelato da diverse voci di stampa) in maniera da avvicinare le tribune al campo da gioco garantendo in tal modo un degno spettacolo per i tifosi e una struttura specifica per l’atletica idonea a valorizzare questo sport. Una proposta per avvicinare almeno la curva Est (che forse andrebbe rinominata “CURVA BELLAVISTA”) che i sottoscritti consiglieri ZOCCARATO/BRUNORI
hanno chiesto all’Amministrazione di prendere in considerazione sarebbe quella di prendere a modello lo stadio della Paganese dove la pista di atletica passa dietro la curva di casa che pertanto è attaccata al campo da gioco.

Ci si augura che le proposte della minoranza ( come quella sopra evidenziata ) non vengano solo lette ma anche attentamente valutate in maniera da rendere un vero servizio alla cittadinanza.
Infine sullo Stadio del Baseball …l’amministrazione ha illustrato i problemi giudiziari della struttura per la quale sono ancora in corso diversi contenzioni.
Come opposizione si è sollecitato un dialogo costruttivo che possa permettere ai giovani di giocare e di allenarsi sui vari campi a disposizione e permettere alle due squadre riminesi di baseball che giocano in serie A: FALCONS (costretti a giocare a Riccione) e NEW RIMINI BASEBALL di giocare settimanalmente nel proprio stadio cittadino.
Il vero auspicio è che i consiglieri di maggioranza che, parlano poco e chiedono poco o niente in commissione, abbiano almeno ascoltato bene i problemi e si facciano anche loro portatori degli interessi collettivi per avere delle strutture sportive degne del nostro territorio.
La commissione controllo e garanzia non mancherà anche in futuro di sollevare i temi cari alla città di Rimini e ai riminesi evidenziandone le problematiche e le possibili soluzioni con un’attenta lettura delle potenzialità inespresse delle nostre strutture.
Prossima tappa sullo sport saranno i campi da calcio comunali e impiantistica abbandonata sulla superstrada per San Marino; impianti dove i nostri giovani crescono e si allenano e dove la scadenza dei bandi di concessione uniti alla manutenzione stanno sollevando non poche problematiche tra le società sportive del territorio.

Riguardo alla copertura della tribuna del Neri, Brunori ritiene “auspicabile che sul tetto della stessa sia sin da ora installata la strumentazione per avere una comunità energetica di quartiere che risolverebbe buona parte dei bisogni energetici del quartiere (come già proposto all’assessore Montini)”.